Descrizione

UN PICCOLO SPACCATO DELLA NOSTRA SOCIETA' IN CONTINUA EVOLUZIONE, CON UN OCCHIO DI RIGUARDO AL RISPETTO DELLE PERSONE E ALLA NOSTRA MADRE TERRA...

seguimi

SEGUI E VOTA PENSIERO NATURALE SU :

Evasione Fiscale

ANCHE IL CITTADINO DEVE PARTECIPARE ALLA LOTTA ALL'EVASIONE FISCALE RICHIEDI SEMPRE LO SCONTRINO E/O RICEVUTA FISCALE, E' UN TUO DIRITTO!!!

Lettori fissi

sabato 25 giugno 2011

Da Mare Nostrum a MARE MOSTRUM, rapporto 2011 di LEGAMBIENTE....I 10 nemici del Mare Italiano

Da poco è stato reso noto il rapporto di LEGAMBIENTE 2011.

Quali sono le condizioni del nostro mare e quali sono i principali nemici ??

Ecco alcune parti (piuttosto vergognose ) del DOSSIER MARE MOSTRUM 2011.


1) GLI SCARICHI FOGNARI NON DEPURATI: Secondo l’ultima normativa europea, avremmo dovuto essere in regola già dal 1998, e questo ritardo cronico ci ha fatto guadagnare l’ennesima procedura di infrazione europea.

2) IL CEMENTO SULLA SPIAGGIA: Le coste italiane sotto continuo attacco del cemento selvaggio. Da decine di migliaia di villette per le vacanze, attracchi privati, grandi alberghi a picco sul mare che tolgono alla fruizione pubblica spiagge, rocce e specchi di mare, mettendo a repentaglio la stessa stabilità della costa. Senza dimenticare la MURAGLIA CINESE di stabilimenti balneari, ristoranti, discoteche, tutti ovviamente recintati, che rendono inaccessibile la spiaggia se non con il pagamento, illegale, di una sorta di pedaggio per raggiungere il mare.

3) TRIVELLAZIONI OFF SHORE DI PETROLIO: 12 raffinerie, 14 grandi porti petroliferi e 9 piattaforme di estrazione off-shore, 482 depositi collocati vicino al mare, con una capacità di quasi 18 milioni di metri cubi, 76 pozzi di estrazione già esistenti a cui aggiungere 95 permessi di ricerca di idrocarburi.

4) IL TRAFFICO DELLE PETROLIERE: Ogni giorno le acque del Mediterraneo sono solcate da 2.000 traghetti, 1.500 cargo e 2.000 imbarcazioni commerciali, di cui 300 navi cisterna. In media nel Mediterraneo si contano circa 60 incidenti marittimi all’anno e in circa 15 di questi sono coinvolte navi che provocano sversamenti di petrolio e di sostanze chimiche.

5) RIFIUTI PLASTICI IN MARE: La plastica rappresenta il principale rifiuto rinvenuto in mare, costituisce dal 60% all’80% del totale dell’immondizia trovata nelle acque.

6) PESCA ILLEGALE E SPADARE: Quest'anno l’Italia è finita nuovamente nella lista nera
dell’agenzia federale statunitense  per non aver attivato adeguate misure di contrasto alle attività di pesca illegale. Su tale argomento l’Italia ha subito processi di infrazione e accertamenti che hanno comportato la richiesta di restituzione di oltre 7 MILIONI DI EURO nel 2008 da parte dalla Commissione europea al nostro Paese.

7) LE NAVI DEI VELENI: Sono decine le imbarcazioni dal carico sconosciuto che negli anni ‘80 e ‘90 sono partite dai porti italiani e poi sparite nel nulla lungo le coste dell’Italia. Sapere se e dove sono effettivamente affondate queste navi e cosa trasportavano è un diritto dei cittadini e un dovere delle Istituzioni.

8) INQUINAMENTO INDUSTRIALE: A marzo 2011 è arrivata l’ennesima condanna dell’Italia da parte
della Corte di giustizia europea, questa volta per la violazione della direttiva sulla prevenzione e
riduzione integrate delle emissioni inquinanti degli impianti industriali.

9) EROSIONE COSTIERA: L’erosione è un fenomeno naturale, ma la sparizione di interi tratti di litorale dimostra come questo equilibrio sia stato turbato ormai da tempo a causa dell’intervento dell’uomo: a cominciare dalla cementificazione delle fasce costiere e dall’insediarsi di molteplici attività sia turistiche che produttive, fino alla costruzione di infrastrutture proprio a ridosso della spiaggia.

10) IL CARBONE NELLE CENTRALI TERMOELETTRICHE SULLA COSTA: Negli ultimi anni il nostro paese ha deciso di rilanciare con forza il combustibile in assoluto più dannoso per l’ambiente. Ma anche altre zone della nostra costa rischiano l’arrivo del combustibile killer del clima.

Questi sono i punti salienti del rapporto che indicano come lentamente ed inesorabilmente GLI ITALIANI stanno distruggendo la propria ricchezza ambientale e turistica.

Il dossier è molto ben articolato e suddiviso per REGIONI, quindi se lo andate a vedere saprete cosa succede nella vostra regione... un solo appunto, in questo rapporto l'ITALIA E' BEN UNITA NEL DISTRUGGERE IL PROPRIO AMBIENTE, qui, NELL'ILLEGALITA'. NON C'E' DIFFERENZA TRA NORD E SUD....

mercoledì 22 giugno 2011

Povero lascia testamento da 4 MILIONI di EURO per accudire gli anziani



  •  Sembra una incredibile favola, e non a caso tutto si svolge a COLLODI, il paese dell'autore di PINOCCHIO.

    Dopo una vita di lavoro ed in età avanzata, il Sig. GIUSEPPE PIZZA, mai sposato e senza parenti, viveva in solitudine in un ambiente malsano, finchè non viene convinto a trasferirsi in una casa per anziani.


    Sembra quasi un'ordinaria storia  con il solito tragico evento della morte in solitudine e nel silenzio dell'oblio.


    Ma il Sig. PIZZA ha rotto le regole, quelle dell'avarizia e dell'egoismo sociale, lasciando un'eredità di quasi 4 milioni di euro tra beni immobiliari e denaro, al consorzio pubblico sanitario di Comuni e Asl, con un solo vincolo: QUELLO DI DESTINARE I SUOI BENI PER ACCUDIRE GLI ANZIANI...

    Il sig, Pizza ha sorpreso tutti, con questo suo gesto, certo avrebbe potuto lasciarli ai suoi parenti più prossimi, goderseli e sperperarli per ogni suo capriccio, ma non lo ha fatto.

    Certo non si può definire cosa pensasse e che persona fosse stata, ma per il mio pensiero, avrebbe sicuramente desiderato non avere nulla, in cambio di una vita e di una morte in seno di un ambiente amorevole.

    Emotivamente colpito sia dalla storia e dall'idea di morire chiuso in un Ospizio, ho una logica deduzione IL DENARO, non può sostituire in nessun modo nè l'AMORE nè L'AMICIZIA e NESSUN ALTRO VALORE DELLA VITA.........

    PS: sono venuto a conoscienza della storia da un articolo de Il Messaggero: VEDI ARTICOLO....





    lunedì 20 giugno 2011

    VILE attacco della ndrangheta alla Cooperativa 'LIBERA TERRA', incendio doloso devasta sette ettari di Uliveti.


    Quando la legalità e la speranza di un futuro migliore danno fastidio a chi vorrebbe sottomettere le persone alle regole della paura.

    Don CIOTTI afferma che non si riuscirà a fermare l'impegno.

    La cooperativa che opera in località Castellace ad Oppido Mamertino in Calabria, è sicuramente una spina nel fianco per questa organizzazione criminale, che dopo diversi avvertimenti e minacce ha colpito duro, con precisione chirurgica, dando fuoco a ben sette ettari di Uliveto, colpendo seriamente gli ULIVI, compromettendone così la raccolta e la relativa campagna OLEARIA.

    Così quando qualcosa di buono si sviluppa riuscendo a dimostrare che SI PUO' lavorare liberi, onestamente fuori dalla BARBARA REGOLA DELLA SOTTOMISSIONE, bisogna fermarla con qualsiasi mezzo.

    Pronte sono state le parole di DON CIOTTI che ha così commentato:"Il nostro impegno per la legalità e la giustizia non subirà alcun cedimento e queste intimidazione sono la riprova del positivo che in quella terra come nel resto del paese stiamo cercando di costruire anche grazie alla preziosa opera di magistratura e forze dell'ordine, dell'associazionismo, del mondo cattolico e  di molte amministrazioni attente"
    (ps: ho tratto parte delle parole da: TM NEWS http://www.tmnews.it/web/sezioni/cronaca/PN_20110620_00233.shtml)....

    Pensiero Naturale esprime la propria vicinanza ai ragazzi della Cooperativa, dimostrazione concreta della voglia di fare di questi RAGAZZI CALABRESI, ed alle forze dell'ordine che quotidianamente lottano contro questi malavitosi.

    Noi per nostro conto possiamo partecipare comprando i prodotti di queste associazioni, tanto da lanciare un segnale concreto: NOI CI SIAMO E NON VI ABBANDONIAMO!!!

    domenica 19 giugno 2011

    BARBARI INCIVILI Sversavano Rifiuti altamente Tossici nel Fiume PIOVERNA - Lecco-


    Il PIOVERNA è un fiume che scorre  in Lombardia, nella provincia di Lecco, fino a confluire nel lago di COMO.

    E' noto sia per la sua fauna Ittica, che attira molti pescatori, che per il bell'ambiente che gli fa da cornice.

    Un altro piccolo angolo di bellezza della nostra ITALIA, che non finisce mai di stupirci.

    Eppure leggendo un articolo de IL GIORNO, vengo a sapere che un'azienda locale sversava i propri rifiuti tossici nel fiume,probabilmente oli combustibili, FREGANDOSENE di qualsiasi buon senso o legalità, al di fuori di ogni concezione di tutela ambientale.

    Fortunatamente gli Uomini del CORPO FORESTALE DELLO STATO sono riusciti a risalire all'Azienda che attuava questo scempio, che preferirei definire TERRORISMO AMBIENTALE, mettendo fine a questa VERGOGNA.

    Se continueremo di questo passo di pulito e salubre non rimarrà nulla, neanche il cibo di cui nutrirsi.....
    (spero solo che si sappia il nome dell'Azienda così che nessuno compri più nulla da questi terroristi ambientali).

    Per maggiori info:http://www.ilgiorno.it/lecco/cronaca/2011/06/19/527375-rifiuti_tossici.shtml

    sabato 18 giugno 2011

    UE ULTIMATUM ALL'ITALIA per recepire la normativa dell'Unione che stabilisce sanzioni penali contro l'inquinamento marino e altri reati ambientali.


    L'UE minaccia sanzioni se entro due mesi l'ITALIA non recepisce la normativa Europea per la TUTELA DELL'AMBIENTE, introducendo SANZIONI PENALI !!!

    La direttiva 2008/99/CE obbliga tutti gli Stati membri a prevedere misure di diritto penale sulla tutela ambientale, elencando tutti le violazioni da considerare REATI in tutta l'Europa.

     E quali sono questi REATI ??? I principali sono:

    IL TRAFFICO ILLEGALE DI RIFIUTI.

    IL COMMERCIO DI SPECIE PROTETTE.


    SCARICO ILLECITO DI MATERIALE INQUINANTE DELLE NAVI (oli e derivati del petrolio).

    INTRODUZIONE DI UN PACCHETTO NORMATIVO PER LA SICUREZZA MARITTIMA E LA PREVENZIONE DELL'INQUINAMENTO CAUSATO DALLE NAVI.

    Ovviamente ho cercato di elaborare le direttive in maniera semplice, evitando tutti gli articolati commi, articoli e sottocommi conditi da paroloni sofisticati, affinchè tutti possano CAPIRE COSA VUOLE L'EUROPA.

    MA ORA C'E' UNA DOMANDA CHE  PIU' MI PREME:

    SE PER IL NUCLEARE E LA PRIVATIZZAZIONE DELL'ACQUA SI SONO MOSSI MARE E MONTI, PERCHE' PER UN SEMPLICE ADEGUAMENTO NORMATIVO NESSUNO SI MUOVE E DOBBIAMO SUBIRE SANZIONI ???  
    TUTELIAMO L'AMBIENTE ANCHE ABBATTENDO IL MURO DEL SILENZIO.
     
    PS: se potete informatevi meglio di quanto possa aver fatto io e scrivete dei post affinchè la notizia diventi di dominio pubblico.... GRAZIE.

    giovedì 16 giugno 2011

    Vigliaccamente Ucciso Obede Loyla Souza, Attivista Difensore della Foresta Amazzonica


    Un altro signor Nessuno, protettore della Foresta amazzonica, è stato vigliaccamente UCCISO.

    Obede Loyla Souza è stato ucciso con un colpo alla Testa.



    L'Amazzonia è una Foresta equatoriale, che si estende principalmente nello stato del BRASILE, ma si estende anche in altri paesi quali: Perù, Colombia, Venezuela, Bolivia, Equador, Guiana e Suriname.

    Oltre che essere il grande polmone della terra, una tra le caratteristiche fondamentali è la sua eccezionale BIODIVERSITA', che la rende una ricchezza  per tutta l'umanità.

    Ma qui, purtroppo, si concentrano POTERI TRASVERSALI, sia per il DISBOSCAMENTO SELVAGGIO e lo SFRUTTAMENTO DEL TERRITORIO, anche minerario.

    Obede Loyla Souza era semplicemente un giovane contadino (31 anni), che amava la sua terra e cercava di proteggerla da questi ASSASSINI AMBIENTALI, che ora possono definirsi ASSASSINI DI CARNE UMANA.

    Per questo suo attivismo aveva anche ricevuto delle minacce di morte, dopo che altri quattro attivisti sono stati assassinati nel mese di maggio.

    Una notizia che avrebbe dovuto essere in prima pagina, viene totalmente snobbata da tutti i media, dediti ad altri programmi e notizie di tutt'altra natura.....

    Nell'incognito della sua storia, talmente sconosciuto da non trovare neanche una sua foto nel WEB, questo piccolo spazio di PENSIERO NATURALE dedica questo articolo al suo ricordo.....

    UNA VITA DA PRECARIO.... art. 1 della Costituzione Italiana...

    Art. 1. L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.......

    Lavoro precario???
    Ecco una parte tratta da wikipedia:
    In un contesto lavorativo come quello italiano, essere precari significa non poter mettere a frutto il proprio titolo di studio - che ai fini reddituali risulta del tutto ininfluente - significa dequalificare il proprio profilo personale. Significa soprattutto incrementare i profitti delle imprese e comprimere i redditi, senza per altro offrire i benefici della flessibilità.



    Molto tempo addietro si affermava che IL LAVORO NOBILITA L'UOMO, ma oggi quale è la situazione??? Si sono aggiunte nuove parole: SCADENZA CONTRATTO, CONTRATTI ATIPICI, SUBORDINAZIONE ASSOLUTA, SFRUTTAMENTO.....

    Per ora ne manca una: SCHIAVITU'....................................

    martedì 14 giugno 2011

    Una Vittoria dei Giovani e Della rete.............. Grazie a tutti

     Il tanto Agognato Quorum è finalmente giunto....

    I pericoli del NUCLEARE e della PRIVATIZZAZIONE DELL'ACQUA sono stati, per ora, evitati.....

    Il tam tam della Rete, gli avvenimenti catastrofi del Giappone, hanno aperto gli occhi ad un'Italia assonnata, che così si è alzata fermando quello che considero uno scempio contro natura.

    Ma accendendo la TV sembra che abbiano vinto tutti, anche chi NON HA AVUTO IL CORAGGIO DI APPORRE LA PROPRIA FACCIA, a questa consultazione.....

    Si sente dire: no non è un voto politico, si è politico, noi eravamo contro, voi eravate così e bla bla bla...

    CARI BEN PAGATI CHIACCHIERONI, FORSE NON AVETE CAPITO CHE L'UNICO VINCITORE E' STATO IL POPOLO CHE HA PRESO IN MANO IL PROPRIO DESTINO, E CON LA MATITA LO HA SCRITTO A CHIARE LETTERE.....

    VIVA L'ITALIA  E  VIVA I  GIOVANI !!!!

    domenica 12 giugno 2011

    Ennesimo incidente nel PETROLCHIMICO di PRIOLO (SR).


    Un altro incidente colpisce il Petrolchimico di Priolo, in provincia di Siracusa.

    Tre operai sono stati coinvolti nell'incidente, e trasferiti d'urgenza all'Ospedale Umberto I di Siracusa.

    Da alcune notizie sparse nel web, sembra che l'incidente abbia coinvolto anche le VASCHE DI DECANTAZIONE degli Idrocarburi.


    Successsivamente all'incidente la raffineria è stata sgombrata financo a chiudere la strada statale che giunge fino ad essa.

    Purtroppo non riusciamo, o non vogliamo, uscire da questa nostra TOSSICOLOGICA dipendenza dagli Idrocarburi, così mentre gli Italiani si stanno esprimendo sull'Energia NUCLEARE, a mio parere molto più pericolosa, non possiamo negare che il Petrolio è anch'esso una minaccia.

    All'inizio dell'anno a pochi chilometri dal PARCO NAZIONALE DELL'ASINARA, l'ITALIA ha potuto assaggiare la sua patriottica MAREA NERA, senza considerare che l'ENI li avrebbe voluto costruire il più GRANDE DEPOSITO COSTIERO DI IDROCARBURI....
    VEDI IL POST: Marea Nera invade la bellissima Sardegna.

    E cosa dire dell'autorizzazione a perforare a pochissima distanza dalla RISERVA NATURALE DELLE ISOLE TREMITI ??? 
    VEDI IL POST:Puglia:ISOLE TREMITI, un viaggio turistico tra le perforazioni PETROLIFERE !?!?!?

    E LA SICUREZZA SUL LAVORO ??? Ogni anno abbiamo migliaia di vittime bianche, decedute sul posto del lavoro per la scarsa sicurezza......

    Abbiamo ancora tanta strada da fare, il percorso e lungo e tortuoso, ma in questo momento TRE NUCLEI FAMILIARI SONO CHIUSE DENTRO CASA A PIANGERE I LORO CARI.....CHE ERANO SOLO ANDATI A LAVORARE !!!

    sabato 11 giugno 2011

    Se avrete pazienza capirete cosa significa l'acqua privatizzata (Ad Agrigento non c'è solo la valle dei templi, ma la valle della privatizzazione).


    In Italia l'acqua privata già esiste...

    Ad agrigento costretti a farsi il bagno al fiume....

    Hanno la bolletta più cara d'Italia, e il servizio non è nemmeno pienamente garantito.....

    Problemi per la depurazione, con casi di SALMONELLA......

    Ma le parole non possono esprimere bene il tutto, abbiate la pazienza di seguire il video scaricato da you tube, e capirete dove andremo a finire con il sistema privato.....



    ABBIAMO TUTTI ANCORA LA POSSIBILTA' DI SALVARCI DA QUESTA PIAGA !!!!

    giovedì 9 giugno 2011

    Gheddafi prima ospita le hostess sotto la tenda, ora in guerra le fa VIOLENTARE !!!!


    Guardate la faccia di questo Uomo......

    Stragi di innocenti stanno tappezzando la sua strada.....

    Il nero del suo petrolio coperto da un Mantello rosso del Sangue di innocenti....

     E ora ???

    Uno dei Reati più infami della Guerra: LO STUPRO DI MASSA.

    Così questo essere che non riesco a chiamare Uomo, ordinò alle sue MEFISTOFELICHE TRUPPE la violenza sessuale di massa, arrivando a distribuire persino il VIAGRA ai suoi uomini....

    Questo essere che girovagava il mondo con la sue DIVISE E LA SUA TENDA PAGLIACCIFORME, accudito e esaltato da tanti capi di stato, quasi fosse un PREMIO NOBEL o una ROCK STAR, si è rivelato essere tra i PIU' BIECHI CRIMINALI DEI NOSTRI TEMPI.....

    E noi che nel 2009 gli volevamo anche concedere la LAUREA HONORIS CAUSA???
    Vedi:   Oscenità Italiana: nel 2009 si voleva concedere la Laurea Honoris Causa a Gheddafi

    La nostra speranza è che questo criminale venga catturato e processato per i suoi crimini !!!

    mercoledì 8 giugno 2011

    Musica e danza: un altro gioiello della musica tradizionale Italiana la Pizzica Salentina


    La bellezza culturale del nostro paese è indubbiamente caratterizzata anche da musiche e danze popolari che caratterizzano molte delle nostre regioni.

    Personalmente, pur non essendo di origine pugliese, ho una particolare predilezione per le musiche ed i ritmi pugliesi con le sue tarante e le sue pizziche, che, nella ormai internazionale NOTTE DELLA TARANTA, richiama migliaia di turisti ed appassionati di questo genere Musicale.

    Una nota molto particolare, tratta da WIKIPEDIA, è che questo genere musicale è stato ripreso da STEWART COPELAND, il batterista dei THE POLICE......

    Nella continua ricerca di ciò che di bello sappiamo produrre, anche in campo musicale,  possiamo affermare senza ombra di dubbio che non abbiamo nulla da invidiare a nessuno.

    Ma ora basta chiacchiere e diamo fuoco alle polveri con la PIZZICA SALENTINA...... 















     

    domenica 5 giugno 2011

    mercoledì 1 giugno 2011

    Ecco perchè si fanno le guerre.... Alberto Sordi, finchè c'è guerra c'è speranza

    Rivedendo un vecchio film del grande Alberto Sordi, queste parole mi risuonano ancora nella mente...... Riflettiamo tutti!!!




    PERCHE' VEDETE, LE GUERRE NON LE FANNO SOLO I FABBRICANTI D'ARMI E I COMMESSI VIAGGIATORI CHE LE VENDONO, MA..MA  ANCHE LE PERSONE COME VOI, LE FAMIGLIE COME VOI, CHE VOGLIONO VOGLIONO VOGLIONO E NON SI ACCONTENTANO MAI... LE VILLE, LE MACCHINE, LE MOTO, LE FESTE, IL CAVALLO, GLI ANELLINI, I BRACCIALETTI, LE PELLICCE E TUTTI I CAZZI CHE VE SE FREGANO....

    COSTANO MOLTO E PER PROCURARSELI QUALCUNO BISOGNA DEPREDARE.....

    ECCO PERCHE' SI FANNO LE GUERRE !!!!!!

    Etichette

    Abruzzo (5) Acqua (38) Adriano Celentano (2) alberto sordi (3) Alda Merini (3) Alieni (3) Alpini (1) Amazzonia (8) Ambiente (184) Amore (28) Animali (79) Antonello Venditti (1) Anziani (6) Api (1) Art. 18 (9) Arte (11) attentato (26) Auguri (35) Australia (1) Autunno (2) Bambini Scomparsi (10) Banche (4) Battiato (1) Bellissima Italia (42) Benedetto XVI (1) Beppe Grillo (8) Bismarck (2) blog (234) Bocelli (1) Bolzano (1) Borsellino (3) Boston (1) Branduardi (1) Brasile (1) Caccia (25) Calabria (14) Calcio (5) Camorra (23) Campania (4) Canada (1) Cane (1) Carabinieri (7) cartoni animati (2) Chiesa (12) cibo biologico (8) Cicogna (3) Cile (1) Cina. (7) Claudio Villa (1) Colombia (1) Corpo Forestale (9) Costituzione Italiana (33) croce (20) Cronaca (3) Cultura (16) Danimarca (1) De andrè (2) Delfini (1) Discariche (10) Domenica (5) Don Camillo e Peppone (3) Droga (8) economia (76) Emilia Romagna (7) emozioni (108) energia (25) Enpa (4) esercito (18) Estate (9) estinzione (22) Europa (38) Europa schengen  Danimarca (1) Europa schengen (2) Falcone (1) Famiglia (2) Farfalle (2) Ferragosto (6) festa della mamma (2) film (9) Finanza (2) firenze (6) Fiumi (4) Foibe (2) Fotografie (3) Francesco I (5) Francia (9) Fulvio Frisone (1) Gatti (4) Genova (4) Germania (8) Gesù (6) Gheddafi (8) Giappone (12) Giorgio Gaber (1) Giovanni Paolo II (5) Gratis (1) Grecia (6) Greenpeace (2) Guardia di Finanza (15) guerra (31) Halloween (1) Henry Ford (1) Huxley (1) i racconti della rete (5) imu (5) India (1) Inghilterra (8) Inghilterra. (9) Internet (2) Irlanda (1) Italia (236) Ivano Fossati (1) Jacques Prèvert (1) Japan (5) Jean Debruynne (1) Kahlil Gibran (10) lavoro (24) Legambiente (16) Libia (8) libri (11) Lipu (11) litfiba (1) Livorno (1) Lucio Dalla (1) Luna (4) mafia (31) Mango (1) Marche (2) mare (51) Mariangela Melato (1) Marina Militare (3) Marte (3) medicina (16) Melissa Bassi (1) Merkel (1) Messico (3) Metallica (2) Milano (9) militari (22) Mina (1) miracolo (9) Mostre (2) Music for children (6) musica (65) Napoli (6) Nasa (3) Natale (15) Navi (1) Nazismo (4) Ndrangheta (22) Nigeria (1) nil difficile volenti (59) Nino Manfredi (1) No China (2) no nucleare (31) Non mi piace (62) Novembre (3) Olimpiadi (4) Orso (6) Osama Bin Laden (1) oslo (1) pasqua (4) Pensieri (4) Pensiero Naturale del giorno (193) Piante (28) Piemonte (2) Pino Daniele (1) pizzica (1) poesie (32) Politica (50) Polizia. (20) Pompei (2) precariato (16) Primavera (1) prostituzione (6) psicoland (66) Puffi (1) Puglia (15) racconti (11) Razzismo (8) referendum (6) Religione. (25) resurrezione (2) Riccardo Cocciante (2) Ricerca (16) Rino Gaetano (4) Rita Levi-Montalcini (2) Roberto Benigni (1) Robin Hood (1) Roma (47) Rossella Urru (4) Salute (36) Salute. Inquinamento (51) salvatela (11) San Francesco d'Assisi (5) Sandra Savaglio (1) Sandro Pertini (1) Sanità Italiana (7) Sardegna (10) Scuola (16) Si può fare (11) Sicilia (17) sogno (17) solidarietà (22) Spagna (2) Sport (7) Stati Uniti (23) storia (29) Strage (35) Svezia (1) tartarughe (3) Televisione (11) tempi moderni (109) Terremoto (4) tonni (2) Torino (1) Totò (1) Trieste (2) Trilussa (2) Turismo (18) Uccelli (10) Ucraina (1) Udine (2) Umbria (2) Unione Europea (28) uomini e donne di valore (33) Van De Sfroos (1) Venezia (4) vergogna (82) Video (2) Violenza (48) WEB (2) William Shakespeare (2) WWF (13) zombie (2)