Descrizione

UN PICCOLO SPACCATO DELLA NOSTRA SOCIETA' IN CONTINUA EVOLUZIONE, CON UN OCCHIO DI RIGUARDO AL RISPETTO DELLE PERSONE E ALLA NOSTRA MADRE TERRA...

seguimi

SEGUI E VOTA PENSIERO NATURALE SU :

Evasione Fiscale

ANCHE IL CITTADINO DEVE PARTECIPARE ALLA LOTTA ALL'EVASIONE FISCALE RICHIEDI SEMPRE LO SCONTRINO E/O RICEVUTA FISCALE, E' UN TUO DIRITTO!!!

Lettori fissi

martedì 24 gennaio 2012

L'UNESCO, dopo la grave disgrazia della Nave "Concordia", chiede all'Italia di proteggere le coste dalle grandi navi.

In considerazione della brutta tragedia della Nave "CONCORDIA" ed alle insistenti prove secondo cui i SALUTI RAVVICINATI, alle Isole ed alle coste, delle Grandi Navi erano una abitudinaria consuetudine, l'UNESCO torna ad occuparsi e preoccuparsi delle bellezze Culturali e Naturali della nostra Italia.

 L' UNESCO , nei fatti, ha inviato al Ministro dell'Ambiente Corrado CLINI una lettera in cui chiede espressamente di tutelare le Coste Italiane, rappresentando il pericolo che queste SCIAGURATE ABITUDINI mettano in pericolo questi siti di interesse Mondiale.

E' ovvio che le Navi da Crociera si debbano tenere ben lontane dal delicato ecosistema delle nostre coste, nella stessa lettera un particolare e sottolineato riferimento è rivolto ad uno dei siti più belli del mondo: VENEZIA E LA SUA DELICATA LAGUNA, in considerazione anche delle numerosissime Navi che transitano nei pressi di questo BELLISSIMO GIOIELLO ITALIANO.

SPERIAMO CHE, OVE NON SIA GIA' PREVISTO, VENGANO PRESE TUTTE LE MISURE IDONEE CHE IMPEDISCANO ILRIPETERSI DI UNA COSI' GRAVE DISGRAZIA, SIA IN VITE UMANE CHE IN TERMINI DI TUTELA AMBIENTALE...


ESPRIMO LA MIA VICINANZA A TUTTI COLORO CHE HANNO PERSO UN PROPRIO CARO IN QUESTA, PURTROPPO, SCIAGURATA TRAGEDIA.

2 commenti:

  1. Ma l'UNESCO non ha un #@zzo da fare? Meno male che ci manda la lettera, adesso si che siamo a posto. Forse non è chiaro ma a proposito di navi, non tutti sanno che mandiamo parte delle famose "ecoballe" napoletane in Olanda via nave. Oppure non tutti sanno che quando c'è un carico di scorie tossiche da smaltire le mafie caricano una carretta del mare in attesa di demolizione e la affodano dove capita, per cui i nostri fondali sono pieni di queste discariche abusive. Eccetera eccetera.

    RispondiElimina
  2. Purtroppo l'abitudine degli "inchini" è presente da anni; speriamo che si prendano le giuste misure per evitare simili tragedie.

    RispondiElimina

Etichette

Abruzzo (5) Acqua (38) Adriano Celentano (2) alberto sordi (3) Alda Merini (3) Alieni (3) Alpini (1) Amazzonia (8) Ambiente (184) Amore (28) Animali (79) Antonello Venditti (1) Anziani (6) Api (1) Art. 18 (9) Arte (11) attentato (26) Auguri (35) Australia (1) Autunno (2) Bambini Scomparsi (10) Banche (4) Battiato (1) Bellissima Italia (42) Benedetto XVI (1) Beppe Grillo (8) Bismarck (2) blog (234) Bocelli (1) Bolzano (1) Borsellino (3) Boston (1) Branduardi (1) Brasile (1) Caccia (25) Calabria (14) Calcio (5) Camorra (23) Campania (4) Canada (1) Cane (1) Carabinieri (7) cartoni animati (2) Chiesa (12) cibo biologico (8) Cicogna (3) Cile (1) Cina. (7) Claudio Villa (1) Colombia (1) Corpo Forestale (9) Costituzione Italiana (33) croce (20) Cronaca (3) Cultura (16) Danimarca (1) De andrè (2) Delfini (1) Discariche (10) Domenica (5) Don Camillo e Peppone (3) Droga (8) economia (76) Emilia Romagna (7) emozioni (108) energia (25) Enpa (4) esercito (18) Estate (9) estinzione (22) Europa (38) Europa schengen  Danimarca (1) Europa schengen (2) Falcone (1) Famiglia (2) Farfalle (2) Ferragosto (6) festa della mamma (2) film (9) Finanza (2) firenze (6) Fiumi (4) Foibe (2) Fotografie (3) Francesco I (5) Francia (9) Fulvio Frisone (1) Gatti (4) Genova (4) Germania (8) Gesù (6) Gheddafi (8) Giappone (12) Giorgio Gaber (1) Giovanni Paolo II (5) Gratis (1) Grecia (6) Greenpeace (2) Guardia di Finanza (15) guerra (31) Halloween (1) Henry Ford (1) Huxley (1) i racconti della rete (5) imu (5) India (1) Inghilterra (8) Inghilterra. (9) Internet (2) Irlanda (1) Italia (236) Ivano Fossati (1) Jacques Prèvert (1) Japan (5) Jean Debruynne (1) Kahlil Gibran (10) lavoro (24) Legambiente (16) Libia (8) libri (11) Lipu (11) litfiba (1) Livorno (1) Lucio Dalla (1) Luna (4) mafia (31) Mango (1) Marche (2) mare (51) Mariangela Melato (1) Marina Militare (3) Marte (3) medicina (16) Melissa Bassi (1) Merkel (1) Messico (3) Metallica (2) Milano (9) militari (22) Mina (1) miracolo (9) Mostre (2) Music for children (6) musica (65) Napoli (6) Nasa (3) Natale (15) Navi (1) Nazismo (4) Ndrangheta (22) Nigeria (1) nil difficile volenti (59) Nino Manfredi (1) No China (2) no nucleare (31) Non mi piace (62) Novembre (3) Olimpiadi (4) Orso (6) Osama Bin Laden (1) oslo (1) pasqua (4) Pensieri (4) Pensiero Naturale del giorno (193) Piante (28) Piemonte (2) Pino Daniele (1) pizzica (1) poesie (32) Politica (50) Polizia. (20) Pompei (2) precariato (16) Primavera (1) prostituzione (6) psicoland (66) Puffi (1) Puglia (15) racconti (11) Razzismo (8) referendum (6) Religione. (25) resurrezione (2) Riccardo Cocciante (2) Ricerca (16) Rino Gaetano (4) Rita Levi-Montalcini (2) Roberto Benigni (1) Robin Hood (1) Roma (47) Rossella Urru (4) Salute (36) Salute. Inquinamento (51) salvatela (11) San Francesco d'Assisi (5) Sandra Savaglio (1) Sandro Pertini (1) Sanità Italiana (7) Sardegna (10) Scuola (16) Si può fare (11) Sicilia (17) sogno (17) solidarietà (22) Spagna (2) Sport (7) Stati Uniti (23) storia (29) Strage (35) Svezia (1) tartarughe (3) Televisione (11) tempi moderni (109) Terremoto (4) tonni (2) Torino (1) Totò (1) Trieste (2) Trilussa (2) Turismo (18) Uccelli (10) Ucraina (1) Udine (2) Umbria (2) Unione Europea (28) uomini e donne di valore (33) Van De Sfroos (1) Venezia (4) vergogna (82) Video (2) Violenza (48) WEB (2) William Shakespeare (2) WWF (13) zombie (2)