Descrizione

UN PICCOLO SPACCATO DELLA NOSTRA SOCIETA' IN CONTINUA EVOLUZIONE, CON UN OCCHIO DI RIGUARDO AL RISPETTO DELLE PERSONE E ALLA NOSTRA MADRE TERRA...

seguimi

SEGUI E VOTA PENSIERO NATURALE SU :

Evasione Fiscale

ANCHE IL CITTADINO DEVE PARTECIPARE ALLA LOTTA ALL'EVASIONE FISCALE RICHIEDI SEMPRE LO SCONTRINO E/O RICEVUTA FISCALE, E' UN TUO DIRITTO!!!

Lettori fissi

sabato 31 marzo 2012

Incredibile... Da poche ore la Nasa ammette di aver scoperto una Base Aliena su Marte !!!


Ci siamo, la realtà non può essere più nascosta.

Finalmente viene dichiarata la "reale" esistenza di altre forme di vita inteligente nell'universo.

Prima che la notizia fosse diffusa in maniera approssimativa dagli organi di stampa, la Nasa ha ufficializzato la scoperta di una struttura di grandi dimensioni su Marte, sicuramente di origine NON NATURALE, ma opera di altre forme di vita EVOLUTE.

Il Generale STURTON, accerchiato da alte cariche Militari e Politiche, sotto le telecamere delle Maggiori televioni MONDIALI, ha aperto la conferenza stampa con una storica frase: "Non siamo più soli nello spazio, o quantomeno non lo siamo stati. Dopo diverse frammentazioni digitali di alcune zone del territorio Marziano, abbiamo rilevato una enorme struttura geometrica, di quasi 5 km di diametro, inoltre, raggiungendo l'attuale massima risoluzione delle nostre apparecchiature, abbiamo anche riscontrato diverse OPERE interne alla struttura...".

Seguendo la lunghissima conferenza con le migliaia di impossibili domande, si è potuto capire che l'eccezionale scoperta non supporta l'ATTUALE esistenza di forme di vita aliene sul pianeta, infatti, non sono state rilevate forme di vita, chissà forse è una base di appoggio per i lunghi viaggi stellari, oppure uno degli ultimi residui di antiche civiltà aliene nate e scomparse prima della nascita dell'uomo sul pianeta terra.

Mentre il tutto si svolge seguendo le rigide regole del Cerimoniale militare, molti hanno notato un certo nervosismo dagli addetti alla conferenza, finchè un Agente, tipo "Man in Black",  raggiunge il generale porgendogli il TELEFONO DI SERVIZIO, dopo alcuni momenti di stordimento generale, viene annunciato un intervento in VIDEO-CONFERENZA con il Presidente degli STATI UNITI D'AMERICA:  BARACK OBAMA.

La tensione è sicuramente forte, ma ecco sul mega schermo appare il viso di OBAMA, serio e composto al tempo stesso, si nota un certo nervosismo, ma il mondo ora deve sapere la verità!!!

Il Gen. STURTON concede la parola al Presidente... queste sono le sue Parole nella storia:



"BECCATEVE STO PESCE D'APRILE"

venerdì 30 marzo 2012

Tutti pronti per le feste di Pasqua ??? Un Augurio in anticipo a tutti voi...


E' vero sono piuttosto in anticipo, ma visti alcuni impegni di lavoro e il tempo sempre più tiranno, ho deciso di anticipare gli Auguri di Buona Pasqua per i " Follower " del blog, a tutti gli amici che ho avuto la fortuna di incontrare e infine anche a tutta l'Italia, sperando che riesca a superare questo brutto momento storico.

  Auguro a tutti voi i miei più sinceri

AUGURI DI BUONA PASQUA

...........................................................................................................................

mercoledì 28 marzo 2012

Presentato in anteprima il nuovo lavoratore Italiano senza la tutela dell'Articolo 18.

Ad essere sincero questa è una piccola rivisitazione di un mio vecchio post...

Mi sono posto una semplice domanda: " Quale atteggiamento dovranno avere i lavoratori senza la protezione dell'articolo 18 ?? "

Un grande trio comico: Aldo, Giovanni e Giacomo hanno forse avuto una premonizione sul futuro dei lavoratori Italiani ???

Dite voi...

video

lunedì 26 marzo 2012

Racconto: Il segreto nascosto di frate Michele... (parte seconda).


Per leggere la prima parte cliccare QUI 

...Rimasi come congelato, non percepivo più il mondo che mi circondava, le urla, le persone i lampeggianti erano come spariti, sentivo solo il calore della bambina abbracciata al mio collo, era un fuoco che mi ardeva addosso, non riuscivo neanche a parlare...




Perso in quel fuoco, venni riportato alla realtà bruscamente da una serie di flash fotografici, due poliziotti mi raggiunsero e, facendosi strada tra la gente, fecero salire me e la bambina in un'autoambulanza diretti all'ospedale per controllare la salute della bambina, ameno credo.

Mi chiesero come mi chiamavo e a chi potevano contattare dei miei genitori, diedi il numero di telefono dell'ufficio di mio padre, che fu subito avvisato, tanto che lo trovai già in Ospedale quando arrivammo.

Scesi dall'Autoambulanza, mi venne incontro e mi abbracciò, ma insieme a mio padre arrivarono per tempo anche le telecamere, mi accecarono  con le loro luci e con tutti quei microfoni mi facevano mille domande.

" Ma cosa vogliono questi, andate tutti al diavolo, vaffanculo, lasciatemi stare", questo pensavo.

Passai dall'Ospedale, al commissariato, per poi avere dei colloqui con uno psicologo, pensando al trauma che avrei dovuto avere per aver visto morire un uomo, anche qui mi facevano tantissime domande, ma non dissi mai nulla sul perchè del mio intervento e sull'incontro che che feci la mattina con l'uomo e sua figlia, giurai di non dirlo mai a nessuno.

Per giorni diventai un piccolo eroe, che aveva salvato una bambina dal padre suicida, andai su tutti i giornali, tutti mi cercavano, volevano parlarmi, sapere...
Ma io non volevo vedere nessuno, mi chiusi in camera, piangevo dormivo, facevo incubi, forse il vero mostro ero stato io, cosa mi sarebbe costato pagare la colazione a quella bambina?? Nulla, se lo avessi fatto forse non sarebbe andata a finire così.

Gli occhi e la voce di quell'uomo erano sempre fissi nella mia mente, e Eleonora che fine avrebbe fatto?? Servizi sociali, orfanotrofio?? Si ricorderà della brutta esperienza che aveva vissuto??
Furono giorni terribili, i miei genitori erano preoccupati, chiamarono esperti e medici, ma nulla da fare, dovevo superare da solo questa mia brutta avventura, ero caduto in un baratro mentale da cui non riuscivo ad uscirne.

Ero chiuso completamente in me stesso, finchè una sera feci un sogno:  Ero in un bel prato verde, pieno di margheritine profumate,il sole era piacevole, e correvo libero verso un signore che mi chiamava, non riuscivo a vedere chi fosse perchè i raggi del sole sfiguravano la sua immagine. Quando finalmente lo raggiunsi, l'ho riconosciuto, era il padre di Eleonora, sorrideva, poi mi chiese come stava la sua Bambina... Io abbassai gli occhi e dissi di non saperlo, ma lui si chinò e disse " Ma come ?? E' qui con te non la vedi ?? ", mi girai e lei era li affianco a me e ci tenevamo per mano, non me ne ero accorto ma sul prato avevo corso con lei...

Mi svegliai e quello strano sogno mi diede una certa tranquillità, serenità direi, allora mi alzai e uscii dalla stanzetta, con sorpresa dei miei genori, sorrisi loro, mangiai qualcosa seduto a tavola e parlottai con mio padre del più e del meno, poi lo guardai fisso, e chiesi una sola cosa : " Papà, vogliamo adottare quella bambina ?? Noi possiamo dargli un futuro, sento che senza di lei la mia vita è incompleta ".

Mio padre mi guardava scioccato, e sicuramente stava riflettendo sulle mie parole, e prima di uscire disse che ci avrebbe pensati su.
Ma quella mattina non andò al lavoro, si diresse al tribunale ed avviò le pratiche di adozione.
Non fu facile, ma grazie anche al fatto che la stampa fece la sua parte nel dipingermi come eroe, la pratica di adozione letteralmente volò...

Eleonora un bel giorno divenne mia Sorella, l'accudivo, ero sempre presente, ci giocavo le leggevo le favole, insomma ero un vero fratello che amava la sua sorellina; nel frattempo avevo anche ripreso ad andare a scuola e alla fine mi diplomai...

Per qualche anno ho lavorato in uno studio commercialista, ma il mio unico pensiero era sempre Eleonora, come potevo scappavo da lei, ero sempre al suo fianco e lei mi regalava dei bellissimi sorrisi e mi chiamava il fratellone d'oro.
Eleonora cresceva bella e serena, forse non ricordava nulla del passato, tanto che non ne parlammo mai.
Io invece ero profondamente cambiato, avevo conosciuto una parte di mondo che non conoscevo, e una parte di esso era diventata mia sorella...
Pensavo che molti bambini, uomi e donne avevano bisogno d'aiuto nel mondo, e che forse avrei potuto far sorridere altre 100 1000  Eleonore.

Presi la decisione, entrai in un convento e divenni Frate, girai per il sud America, l'Africa e ovunque potevo essere d'aiuto, ma come potevo telefonavo o scappavo in Italia per vedere la mia Eleonora.

Gli anni nel frattempo passavano ed Eleonora crebbe bella e solare, anche i miei genitori l'amavano, forse anche più di me, era una gioia per tutta la famiglia, era anche molto intelligente tanto che si laureò in lettere.
Poi conobbe anche l'Amore, con un suo ex collega di università, e ricordo ancora che piansi di gioia quando mi disse che si sarebbero sposati e che avrebbero voluto che io celebrassi il loro Matrimonio...

Ero felice, feci mille giri per avere l'autorizzazione per poter celebrare il Matrimonio, ma alla fine ci riuscii.
Fu una festa meravigliosa!!
Ma le sorprese per me non finirono, arrivò anche un nipotino che chiamarono come me, Michele.
Ora ero una persona ricca, anche se vestito solo con una tonaca bucata ero la persona più ricca del mondo.

Ma come in tutte storie c'è sempre una fine, ed il passato chiede la sua verità.

Dopo un viaggio in Guatemala comincia ad avere strani sintomi, non mi sentivo bene e spesso svenivo, come è ovvio feci molte visite, finchè arrivò la sentenza: " Tumore al cervello galoppante ".
Dissi chiaramente che dovevano dirmi tutto, quanto tempo mi restava sia di vita che di lucidità mentale, e mi dissero tutto e chiaramente: " Padre, pochi mesi, ma faremo tutto il possibile ".
Non ebbi paura nel sentire quelle parole, ero sereno, non pensavo a me, ma pensavo che Eleonora ormai poteva andare da sola, senza di me, era diventata Donna e Madre, e suo marito l'avrebbe custodita anche meglio di me, il mio pensiero più triste fu per le altre Eleonore che avevo conosciuto per il mondo.

Poche settimane e la mia malattia peggiorò, finii in ospedale e ormai quasi non mi alzavo più, sentivo che ormai il signore chiedeva il mio ritorno, allora mandai a chiamare Eleonora, le volevo parlare, dirle la verità su quel giorno in cui le nostre vite si incontrarono, dirle di suo Padre, dirle di me.

Lei venne al mio capezzale, piangeva, i suoi occhi ricordavano molto quelli di suo padre, mi fermai alcuni secondi e poi presi a parlare, le dissi di quella mattina e di tutto quello che successe dopo, le chiesi scusa, le chiesi di perdonarmi, le dissi che suo padre l'amava e cosa era successo a sua madre.

Ci fu un attimo di silenzio, poi Ele mi disse che lei si ricordava tutto, di sua madre, di suo padre e di quello che successe quella mattina, e che non c'erà nulla da perdonare, lei aveva trovato una nuova famiglia ed un Fratello che l'ha amata e protetta come una gemma, e che questo forse sarebbe stato il sogno del suo vero padre.

Ci abbracciammo e piangemmo insieme, poi lentamente cominciai a non sentire più la sua voce, la vista stava scemando, non riuscivo più a distinguere bene le forme, ma affianco ad Eleonora intravedevo una persona che si avvicinava e mi prendeva la mano, sentìì una voce familiare dirmi : " Michele, grazie di tutto,  ora vieni con me... ", era il padre di Ele, sorrideva, era venuto ad accompagnarmi per questo mio ultimo viaggio.
Lentamente chiusi gli occhi, ma il mio ultimo pensiero fu per lei, la mia sorellina:" Addio Ele, ora sono con tuo padre ", poi presi il mio volo verso il cielo.

domenica 25 marzo 2012

Racconto: Il segreto nascosto di frate Michele... (parte prima).

Erano gli anni 80, ero diventato appena diciassettenne, e mi sentivo il Padrone del Mondo.
Soldi in tasca, benessere e una bella tipa per ragazza, cosa mi mancava?? Nulla, avevo tutto.
Eppure ero povero e non lo sapevo, povero di spirito, povero di esperienze, povero nel conoscere la vita.

Ebbene tutto stava per cambiare, il mondo si preparava ad aprire brutalmente la sua finestra...

Questa è la mia storia!!

Era una bella giornata di Maggio, e mentre mi preparavo per andare a scuola già pregustavo l'uscita serale con la mia ragazza, Silvia era veramente Bella, occhi azzurri, capelli biondi e uno sguardo da gatta maliziosa, non vedevo l'ora e nulla mi avrebbe impedito di vederla.

Così, dopo aver fatto colazione e subito le solite prediche dei miei genitori : " Michele non fare più questo...", " Michele studia, pensa al futuro ", parole al vento insomma, ma cosa volete lasciatemi fare la mia vita!!!

Velocizzai l'uscita il prima possibile, e poi subito a prendere l'autobus, non per arrivare prima a scuola, ma per non sentirli ripetere sempre le stesse cose.

Arrivato vicino a scuola, mi incamminai a passo lento verso l'ingresso, quando difronte a me compare un signore con una bambina al suo fianco, non erano barboni o altro, ma persone normali a prima vista.
Mi fermai sorpreso.
Il signore mi chiese qualcosa per andare a mangiare, ma, dopo un attimo di esitazione, riprendo il mio cammino, scansando i due, ma, mentre ero già di spalle, l'uomo disse:" Ti prego almeno fai fare Colazione alla bambina...", ma io niente, ho proseguito per la mia strada.

Sembrava un avvenimento da nulla, eppure quella implorazione per far fare colazione alla bambina mi rimase in testa per tutta la durata delle lezioni, non riuscivo a togliermi dalla testa il suono di quelle parole.

Il tempo comunque trascorre, e finalmente il suono della campanella segna la fine delle lezioni; e vai!!! Di corsa, mi dovevo preparare per la serata con Silvia.

Ma appena fuori l'uscio della scuola, vidi movimento sul ponte dei Cavalieri, un antico ponte che unisce le due parti della città divise dal fiume; incuriosito, mi avvicinai e tra la confusione delle sirene della polizia e della gente accalcata, riesco a sgattaiolare e così a vedere quello che stava succedendo.

Un brivido gelido mi colpisce allo stomaco, il signore di stamattina con la sua bambina, erano in piedi sul parapetto del ponte e lui minacciva di gettasi giù, urlando l'ingiustizia della vita.

Rimasi impietrito fin quando i suoi occhi incrociarono i miei, pochi secondi, ma mi sembrarono un'eternità, mi guardò intensamente, non urlava più e per un momento chiuse gli occhi e cominciò a piangere.

Non persi tempo, pochi metri ci dividevano, ed appena un poliziotto abbassò la guardia, corsi verso l'uomo e ci riuscii, arrivai difronte a lui, difronte ai suoi occhi.
Urlò alla polizia di non avvicinarsi e di lasciarlo parlare con me, nessuno si mosse.
Sempre tenendo per mano la sua bambina si inginocchiò sul parapetto, mi fissò ancora una volta e poi disse :" Ragazzo, mia moglie è morta di tumore e per salvarla ho speso tutto quello che avevo, ma non ci sono riuscito, ora sono solo e povero, il mio unico tesoro è mia figlia, è questa bella bambina, si chiama Eleonora e ha solo tre anni, ma non posso nemmeno permettermi di farla mangiare...  Sono un uomo finito, sconfitto dalla vita", poi si fermò per un attimo, mi riguardò e mi chiese:" Se scendiamo, tu domani potrai offrire la colazione a mia figlia??".

"Certo che si, tutta la città ti aiuterà vedrai, ora ti prego scendi", risposi tremante.

Lentamente avvicinò la mano della bimba alla mia, la presi e la tirai tra le mie braccia, lei era salva!!!
Ora toccava a lui scendere, ma in un lampo si rialzo, chiuse gli occhi e disse: " Abbi cura della mia bambina ", si fece il segno della croce e si lanciò dal ponte nel vuoto...

Rimasi come congelato, non percepivo più il mondo che mi circondava, le urla, le persone i lampeggianti erano come spariti, sentivo solo il calore della bambina abbracciata al mio collo, era un fuoco che mi ardeva addosso, non riuscivo neanche a parlare...

Un augurio di Buona Domenica ( Buona Domenica di Antonello Venditti ) .


Dopo una settimana di intenso lavoro è finalmente arrivata DOMENICA.


E nella speranza che sia una bella giornata da passare con la famiglia, con gli amici o con la persona del cuore, voglio augurare a tutti voi una BUONA DOMENICA con le note della musica di Antonello Venditti....



Un abbraccio a tutti...




giovedì 22 marzo 2012

In Brasile la tribù AWA è a rischio GENOCIDIO.




Chi sono gli AWA ???


Chi o cosa mette a rischio la loro esistenza ???




All'interno della foresta Amazzonica, sopravvive una delle ultime tribù di raccoglitori - cacciatori del pianeta.

Osservarli significa fare un vero e proprio Viaggio nel Tempo, in cui possiamo ri-vedere la storia più antica dell'umanità, con le loro regole sociali, il loro modo di vivere e di rapportarsi con la Natura.

Eppure questa piccolissima comunità è a rischio GENOCIDIO, di cui l'uomo "moderno" ne è l'artefice.

Taglilegna illegali, allevatori e multinazionali del legno e delle risorse minerarie stanno velocemente ERODENDO gli spazi vitali di questa tribù, e nella peggiore delle ipotesi, ricorrendo anche all'omicidio.

La stessa magistratura, attraverso la voce di un giudice Brasiliano, ha dichiarato di essere difronte ad un vero e proprio genocidio.

E' mai possibile che la parola ESTINZIONE, finora utilizzata per la scomparsa di animali e piante, possa essere utilizzata per la scomparsa di un gruppo etnico di persone ???

Sono convinto che si stia perpetrando un  Crimine nei confronti dell'umanità, ossia NEGARE IL DIRITTO ALL'ESISTENZA DI UNA INTERA TRIBU', che deve essere ASSOLUTAMENTE FERMATO.

Rif: il tempo , Bambino indio di otto anni TRUCIDATO e BRUCIATO dalle mafie AMBIENTALI.

domenica 18 marzo 2012

L'Orso Bruno Marsicano a Rischio Estinzione...

Purtroppo i numeri parlano chiaro.

L'Orso Bruno Marsicano rischia l'estinzione.

Secondo l'ultimo censimento di questo raro animale ne sono rimasti solamente una quarantina di esemplari.

Ad aggravare la situazione, a quanto risulterebbe dai dati, il 2011 è stato un brutto anno per la riproduzione di questa specie, infatti sono state contate solamente tre nascite.

Ovviamente tra le cause di questa drammatica riduzione di esemplari rientra anche l'uomo con il suo costante attacco all'ambiente che comporta una forte riduzione degli spazi vitali dell'orso.

La regione Abruzzo e sta avviando un programma di intervento per salvaguardare l'Orso, simbolo di tutta la regione.

Tra le proposte avanzate da molte Associazioni Ambientaliste vi è anche la riduzione dei limiti di velocità sui rettilinei che  percorrono le zone di interesse abitativo dell'orso ( Già è accaduto che alcuni Orsi siano stati travolti da autovetture in corsa).

Occorre anche sottolineare che la perdita di questa rara specie di Orso non solo sarebbe un gravissimo danno per l'Ecosistema locale (infatti l'Orso Bruno Marsicano può essere definita una specie Ombrello che assicura la conservazione di tutto l'ecosistema in cui vive), ma costituirebbe anche un  danno economico per tutta la regione a livello turistico.

Spero che siano adottati tutti i  giusti provvedimenti tali da garantirne la sopravvivenza, così da allontanare lo spettro della Parola Estinzione da questo bellissimo animale.

Rif: Orso bruno marsicano: 2011 anno nero per le nascite


sabato 17 marzo 2012

17 marzo 2012: Tantissimi Auguri alla nostra bella ITALIA .


L'anno scorso per i tuoi 150 anni tutto il paese si è vestito a festa solo per te.

Il Tricolore sventolava libero su ogni piazza e via, e,superando i tanti malumori della crisi che ci attanaglia, è stata una grande festa.

E anche quest'anno in molti si sono ricordati nuovamente di te, bella e dolcissima ITALIA.

Nonostante tutte le nostre contraddizioni, i nostri STUPIDI Egoismi Regionali ed il Malaffare che spesso infangano il tuo nome, rimarrai sempre il vessilo della LIBERTA' di un popolo che, dopo infinite battaglie e numerosi martiri, è riuscito a conquistare la propria libertà, la propria identità ed il diritto di dire a testa alta: " IO SONO ITALIANO".

Tanti auguri ancora ITALIA, altri 1000 di questi giorni!!!

venerdì 16 marzo 2012

Le Centrali Nucleari Inglesi sono sicure??? Ben 12 impianti sono a rischio inondazione.

Ad un anno dalla catastrofe Nucleare Giapponese , il pericolo che altre centrali possano essere colpite da inondazioni fa tremare l'Inghilterra.

E' stato appena pubblicato dal "The Guardian" un delicatissimo rapporto del Dipartimento Ambientale Inglese, secondo cui: su 19 siti nucleari almeno 12 sono a rischio inondazione a causa dei cambiamenti climatici.

Tale rapporto ha creato uncerto nervosismo tra le Istituzioni, l'Industria Nucleare e le Associazioni Ambientaliste, infatti quest'ultime accusano il pericolo di un insabbiamento delle Notizie per coprire la reale portata del problema.

Anche in questo caso, oltre ad essere smentita la sicurezza degli impianti nucleari, viene anche a cadere la tanto propagandata economicità e convenienza dell'energia Nucleare, infatti quali saranno i costi economici per SMANTELLARE e METTERE IN SICUREZZA I MATERIALI RADIOATTIVI DI QUESTE 12 CENTRALI ??? 

Senza contare il più grande dei rischi sul Nucleare: LA SALUTE UMANA.

Giusto per rivangare una notizia di pochi mesi fa, in Francia è Allarme LEUCEMIA INFANTILE per chi vive nei pressi delle Centrali Nucleari. e poi come poter scordare il disastro di Chernobyl  che ha sconvolto tutta l'Europa.

Ancora una volta c'è solo una parola da sottolineare: Energia Nucleare????.....NO GRAZIE

Rif: www.eilmensile.it

sabato 10 marzo 2012

Thailandia, salvati animali rari dal commercio illegale.






Bracconieri, trafficanti di Animali, cemento ed inquinamento stanno lentamente spogliando il nostro pianeta...

Meravigliosi animali stanno ormai dormendo nel sonno dell'estinzione...

Il 2011 è già stato un anno drammatico per la sopravvivenza di molte specie a rischio, e per alcune purtroppo non si è riuscito ad evitare questa condanna.

Le ultime "vergognose" estinzioni hanno riguardato due specie di Rinoceronte proprio a causa dell'uomo:
Rinoceronte di Giava ed il  Rinoceronte Nero Occidentale ....

Associazioni Animaliste e Forze dell'Ordine continuamente lottano per contrastare fenomeni quali il Bracconaggio ed il commercio illegale di specie protette, in cui, tra mille sforzi, si combatte con articolate organizzazioni criminali il cui unico scopo è sempre il Dio denaro.

In questa guerra, per fortuna, a volte si riesce a vincere qualche battaglia, questo è il caso successo in Thailandia, dove, le autorità preposte, hanno sequestrato oltre 200 animali, tra cui Leoni, Tigri, Pantere, Orangotango, Panda ecc... ecc...

Le autorità, inoltre, hanno rinvenuto anche resti e carcasse di Elefanti, Leoni, Tigri e Zebre.

Ora speriamo che questi poveri animali vengano curati dalle autorità per poi riessere rilasciati nel loro ambiente naturale dove dovranno essere custoditi affinchè possano riprodursi liberamente.

Non possiamo permetterci un mondo ridotto ad una riserva di caccia dell'uomo, cosa racconteremo alle future generazioni se dovremmo descrivere lo sguardo di una Tigre persa per sempre nell'oblio dell'estinzione ???

domenica 4 marzo 2012

Cani e Gatti, i nostri meravigliosi amici, proteggono il cuore dalle Malattie...

Questi sono i nostri amici del cuore, ed ora non è un semplice modo di dire riferendoci all'affetto dei nostri animali.

Già in passato esono stati eseguiti studi riguardo i benevoli effetti sulla salute delle persone che posseggono un animale da compagnia: come regolamentare la pressione sanguigna, stimolare la mente e l'attività fisica.

Oggi uno studio specifico ha dimostrato che persone anziane o affette da malattie cardiache traggono considerevoli benefici nel possedere uno di questi "angeli", che come ho già detto altre volte TUTTO CONCEDONO E NULLA CHIEDONO, SE NON IL NOSTRO AFFETTO.

Così oltre il loro Amore ci donano anche una salute migliore, soltanto con la loro compagnia.

Ma avere degli Animali corrisponde ad assumersi delle responsabilità, come verso un altro membro della famiglia, quindi ricordiamoci che i nostri cuccioli NON SONO DEI GIOCATTOLI che possiamo abbandonare quando ci siamo stancati.

Amateli come loro vi ameranno fino alla fine dei loro giorni....


sabato 3 marzo 2012

Rossella URRU è finalmente LIBERA !!!!



Rossella Urru  coordinava un progetto finanziato dalla Comunità Europea nel campo profughi Saharawi di Rabouni, nel territorio di Tindouf (Algeria), tra popolazioni fuggite da guerra e miseria, dove si occupava dei rifornimenti alimentari e della loro distribuzione, con particolare attenzione alle necessità di donne e bambini.

Ora possiamo essere felici per la liberazione di Rossella e per il suo ritorno a casa....

Ben tornata Rossella.

RIF: Il Mattino.it

giovedì 1 marzo 2012

Lucio Dalla: " Se io fossi un Angelo ".... Grazie per la tua poesia, ora potrai parlare con Dio.

01 Marzo 2012 Il grande Lucio Dalla, dopo una vita dedicata alla Musica e alla Poesia, è venuto a mancare a causa di un infarto....

Grazie per averci accompagnato con la tua Musica, sei stato un Grande !!!



Etichette

Abruzzo (5) Acqua (38) Adriano Celentano (2) alberto sordi (3) Alda Merini (3) Alieni (3) Alpini (1) Amazzonia (8) Ambiente (184) Amore (28) Animali (79) Antonello Venditti (1) Anziani (6) Api (1) Art. 18 (9) Arte (11) attentato (26) Auguri (35) Australia (1) Autunno (2) Bambini Scomparsi (10) Banche (4) Battiato (1) Bellissima Italia (42) Benedetto XVI (1) Beppe Grillo (8) Bismarck (2) blog (234) Bocelli (1) Bolzano (1) Borsellino (3) Boston (1) Branduardi (1) Brasile (1) Caccia (25) Calabria (14) Calcio (5) Camorra (23) Campania (4) Canada (1) Cane (1) Carabinieri (7) cartoni animati (2) Chiesa (12) cibo biologico (8) Cicogna (3) Cile (1) Cina. (7) Claudio Villa (1) Colombia (1) Corpo Forestale (9) Costituzione Italiana (33) croce (20) Cronaca (3) Cultura (16) Danimarca (1) De andrè (2) Delfini (1) Discariche (10) Domenica (5) Don Camillo e Peppone (3) Droga (8) economia (76) Emilia Romagna (7) emozioni (108) energia (25) Enpa (4) esercito (18) Estate (9) estinzione (22) Europa (38) Europa schengen  Danimarca (1) Europa schengen (2) Falcone (1) Famiglia (2) Farfalle (2) Ferragosto (6) festa della mamma (2) film (9) Finanza (2) firenze (6) Fiumi (4) Foibe (2) Fotografie (3) Francesco I (5) Francia (9) Fulvio Frisone (1) Gatti (4) Genova (4) Germania (8) Gesù (6) Gheddafi (8) Giappone (12) Giorgio Gaber (1) Giovanni Paolo II (5) Gratis (1) Grecia (6) Greenpeace (2) Guardia di Finanza (15) guerra (31) Halloween (1) Henry Ford (1) Huxley (1) i racconti della rete (5) imu (5) India (1) Inghilterra (8) Inghilterra. (9) Internet (2) Irlanda (1) Italia (236) Ivano Fossati (1) Jacques Prèvert (1) Japan (5) Jean Debruynne (1) Kahlil Gibran (10) lavoro (24) Legambiente (16) Libia (8) libri (11) Lipu (11) litfiba (1) Livorno (1) Lucio Dalla (1) Luna (4) mafia (31) Mango (1) Marche (2) mare (51) Mariangela Melato (1) Marina Militare (3) Marte (3) medicina (16) Melissa Bassi (1) Merkel (1) Messico (3) Metallica (2) Milano (9) militari (22) Mina (1) miracolo (9) Mostre (2) Music for children (6) musica (65) Napoli (6) Nasa (3) Natale (15) Navi (1) Nazismo (4) Ndrangheta (22) Nigeria (1) nil difficile volenti (59) Nino Manfredi (1) No China (2) no nucleare (31) Non mi piace (62) Novembre (3) Olimpiadi (4) Orso (6) Osama Bin Laden (1) oslo (1) pasqua (4) Pensieri (4) Pensiero Naturale del giorno (193) Piante (28) Piemonte (2) Pino Daniele (1) pizzica (1) poesie (32) Politica (50) Polizia. (20) Pompei (2) precariato (16) Primavera (1) prostituzione (6) psicoland (66) Puffi (1) Puglia (15) racconti (11) Razzismo (8) referendum (6) Religione. (25) resurrezione (2) Riccardo Cocciante (2) Ricerca (16) Rino Gaetano (4) Rita Levi-Montalcini (2) Roberto Benigni (1) Robin Hood (1) Roma (47) Rossella Urru (4) Salute (36) Salute. Inquinamento (51) salvatela (11) San Francesco d'Assisi (5) Sandra Savaglio (1) Sandro Pertini (1) Sanità Italiana (7) Sardegna (10) Scuola (16) Si può fare (11) Sicilia (17) sogno (17) solidarietà (22) Spagna (2) Sport (7) Stati Uniti (23) storia (29) Strage (35) Svezia (1) tartarughe (3) Televisione (11) tempi moderni (109) Terremoto (4) tonni (2) Torino (1) Totò (1) Trieste (2) Trilussa (2) Turismo (18) Uccelli (10) Ucraina (1) Udine (2) Umbria (2) Unione Europea (28) uomini e donne di valore (33) Van De Sfroos (1) Venezia (4) vergogna (82) Video (2) Violenza (48) WEB (2) William Shakespeare (2) WWF (13) zombie (2)