Descrizione

UN PICCOLO SPACCATO DELLA NOSTRA SOCIETA' IN CONTINUA EVOLUZIONE, CON UN OCCHIO DI RIGUARDO AL RISPETTO DELLE PERSONE E ALLA NOSTRA MADRE TERRA...

seguimi

SEGUI E VOTA PENSIERO NATURALE SU :

Evasione Fiscale

ANCHE IL CITTADINO DEVE PARTECIPARE ALLA LOTTA ALL'EVASIONE FISCALE RICHIEDI SEMPRE LO SCONTRINO E/O RICEVUTA FISCALE, E' UN TUO DIRITTO!!!

Lettori fissi

giovedì 9 settembre 2010

Energia Nucleare????.....NO GRAZIE


Non riusciamo a smaltire i normali rifiuti, potremmo mai poter smaltire le scorie RADIOATTIVE???

Dove si dovrebbero costruire queste nuove centrali??


 Nel lontano 1987, l'italia sancì democraticamente l'abbandono del nucleare come forma di produzione energetica, in seguito a tale referendum, le quattro centrali nucleari italiane vennero chiuse.
Ora il nostro paese è di nuovo di fronte alla domanda:" Nucleare si, Nucleare no?", il nostro fabbisogno energetico è in continua crescita, e pertanto si stanno cercando soluzioni in grado di coprire tale esigenza.
La scelta del Nucleare non è certo semplice, ed i fronti del si e del no, si confrontano duramente apportando proprie teorie e studi sull'argomento. Ma il nucleare è l'unica scelta possibile? La risposta è no, esistono alternative ecologicamente migliori e soprattutto migliaia di volte più sicure.
Abbiamo l' energia SOLARE, EOLICA e GEOTERMICA, oltre alla tecnologia che può rendere più efficenti anche quelle classiche, come quella idrica, ora mi chiedo perchè non incentivare queste alternative,
anzichè ricorrere a all'abominio Nucleare.
Forse abbiamo già dimenticato cosa è significato CHERNOBIL?? DISTRUZIONE, DISPERAZIONE, MALATTIE E MORTE....credo che solo queste parole siano più che sufficienti per capire la pericolosità di questa scelta. Un solo ERRORE e mettiamo a  RISCHIO IL FUTURO DELL'UMANITA', si potranno avere cibi e acque contaminate, leucemie e tumori, quale futuro lasceremmo mai ai nostri figli?
Un ultimo problema è lo stoccaggio e la messa in sicurezza delle scorie radioattive, infatti, secondo alcuni scienziati non esiste sulla terra nessun luogo sicuro dove detenerle, forse hanno trovato un posto vicino CASA TUA, oppure manderemo tutto sulla luna.
Apriamo gli occhi senza il nucleare dormiremo sicuramente sonni più tranquilli.......grazie

4 commenti:

  1. va bene. Non prendere Chernobil come unico argomento perché l'obiezione è che i reattori moderni sono più sicuri.
    Non so se impedirebbero le manovre suicidali ("errori umani", che ovviamente non si ripeteranno più, almeno da parte dei medesimi) di forzatura e sospensione degli automatismi di sicurezza, le quali portarono alla strage di Chernobil.

    RispondiElimina
  2. @ Anonimo: è ovvio che chernobil non può essere l'unico riferimento, per me, nella lotta al nucleare, anche se lo considero un avvertimento sul pericolo che il nucleare rappresenta in caso di incidenti.
    Poi ovviamente occorre considerare l'impatto e lo smaltimento delle scorie Radio-Attive, visto come la Malavita interferisce già sui normali rifiuti.
    E poi la sicurezza delle acque utilizzate per raffreddare il nucleo???
    Ed infine, ma non per ultimo, la questione democratica, se, come sembra, l'80% della popolazione non vuole il nucleare perchè antidemocraticamente si vuole a tutti i costi percorrere questa strada???
    Infine ti rispondo semplicemente con un vecchio detto: Quando c'è la salute c'è tutto, quindi perchè rischiare di rovinarla con il Nucleare???
    Spero di essere stato esauriente....

    RispondiElimina
  3. La centrale nucleare non crea danni solo con perdite, guasti o esplosioni.
    La sua semplice esistenza e presenza crea problemi.
    Nelle prossime vicinanze aumentano i rischi di tumori e leucemie.
    Le scorie di cui già parla l'articolo non sono un problema semplice, innocuo nè tantomeno da sottovalutare.
    Una centrale nucleare NON è indispensabile all'economia italiana: una centrale nucleare in ogni regione produrrebbe solo il 30% in più del fabbisogno energetico. Per recuperarlo basterebbe il semplice utilizzo di lampadine a risparmio e di elettrodomestici a basso consumo.
    Oltretutto usciremmo da una dipendenza per gettarci a capofitto in un'altra.
    Per mandare avanti una centrale nucleare si ha bisogno dell'Uranio.
    Per farla breve l'Uranio è di monopolio francese.
    Indi per cui sempre dalla Francia dobbiamo dipendere.
    Ma non solo!
    L'uranio è una fonte energetica NON rinnovabile la cui estinzione è stata stimata tra i 40 ed i 120 anni.
    In poche parole tra 20 anni, dopo innumerevoli spese per tirar su ed attivare una centrale dovremmo spendere altri bei soldoni per buttarla giù.
    E visto che ci troviamo in campo economico ora,
    vogliamo davvero parlarne?
    Chi ci governa sono politici corrotti e a diretto contatto con la mafia.
    Quanti tagli ai fondi faranno per mangiarci su?
    Quanto materiale tagtlieranno per 'risparmiare'?
    Noi italiani saremo costretti a metter mano al portafoglio e sborseremo miliardi che finiranno dritti dritti in tasca a politici e mafiosi.
    Reattori moderni e manovre di sicurezza aumentate? Ci credo poco!
    Ma non contenta aggiungo:
    Non c'è nessuna assicurazione che abbia mai assicurato una centrale nucleare!
    E questo perchè?
    Perchè i rischi sono I.N.C.A.L.C.O.L.A.B.I.L.I!
    Non si può sapere se un giorno la terra deciderà di darsi una bella scossa e cominciare a tremare proprio sotto la centrale.
    Non si sa se un giorno qualche pazzo furioso appartenente a gruppi conservatori/rivoluzionari malati di mente avrà voglia di organizzare un bell'atto terroristico proprio diretto ad una centrale nucleare.
    Non si possono stimare con sicurezza le conseguenze.
    E l'entità dei morti e alterazioni ambientali/genetiche risultanti da un attacco terroristico ai danni di una centrale nucleare non è proprio paragonabile alle torri gemelle nè all'esplosione di un'intera città :D
    Qui si parla di morti e contaminazioni a livello NAZIONALE!
    Vogliamo DAVVERO rischiare per un 30% di energia in più?
    La germania ha previsto lo spegnimento delle sue centrali entro il 2032 e noi vogliamo aprirne di nuove?
    Nel 2007 l'energia eolica ha superato l'energia nucleare producendo 20.000 kw al posto dell'1.9 di una centrale nucleare.
    Esistono risorse ALTERNATIVE e più sicure.
    L'economia del nostro paese è a terra?
    Facciamo un esempio semplice.
    Un uomo si trova a tavola con la sua famiglia e non hanno di che mangiare.
    L'uomo dovrà rimboccarsi le maniche e lavorare, magari aiutato da moglie e prole, o uccidere e derubare i vicini di casa per il proprio benessere?
    E' giusto mettere a rischio L'INTERA POPOLAZIONE ITALIANA e non solo per arricchire i vertici e per ottenere un pò più di energia e tanti tanti rifiuti radioattivi di cui proprio non abbiamo bisogno?
    Bastano queste argomentazioni per soddisfare le polemiche dei spero pochi creduloni che ancora pensano sia giusto piazzarsi una bella bomba calda calda sotto il culo proprio e di altri che non al contrario non vogliono?
    Riflettiamo signori, riflettiamo :)

    RispondiElimina
  4. Ogniuno di noi ha delle bellissime ragioni per essere CONTRO IL NUCLEARE, e come ho letto anche tu hai le tue!!! Benvenuto e grazie del commento ;)

    RispondiElimina

Etichette

Abruzzo (5) Acqua (38) Adriano Celentano (2) alberto sordi (3) Alda Merini (3) Alieni (3) Alpini (1) Amazzonia (8) Ambiente (184) Amore (28) Animali (79) Antonello Venditti (1) Anziani (6) Api (1) Art. 18 (9) Arte (11) attentato (26) Auguri (35) Australia (1) Autunno (2) Bambini Scomparsi (10) Banche (4) Battiato (1) Bellissima Italia (42) Benedetto XVI (1) Beppe Grillo (8) Bismarck (2) blog (234) Bocelli (1) Bolzano (1) Borsellino (3) Boston (1) Branduardi (1) Brasile (1) Caccia (25) Calabria (14) Calcio (5) Camorra (23) Campania (4) Canada (1) Cane (1) Carabinieri (7) cartoni animati (2) Chiesa (12) cibo biologico (8) Cicogna (3) Cile (1) Cina. (7) Claudio Villa (1) Colombia (1) Corpo Forestale (9) Costituzione Italiana (33) croce (20) Cronaca (3) Cultura (16) Danimarca (1) De andrè (2) Delfini (1) Discariche (10) Domenica (5) Don Camillo e Peppone (3) Droga (8) economia (76) Emilia Romagna (7) emozioni (108) energia (25) Enpa (4) esercito (18) Estate (9) estinzione (22) Europa (38) Europa schengen  Danimarca (1) Europa schengen (2) Falcone (1) Famiglia (2) Farfalle (2) Ferragosto (6) festa della mamma (2) film (9) Finanza (2) firenze (6) Fiumi (4) Foibe (2) Fotografie (3) Francesco I (5) Francia (9) Fulvio Frisone (1) Gatti (4) Genova (4) Germania (8) Gesù (6) Gheddafi (8) Giappone (12) Giorgio Gaber (1) Giovanni Paolo II (5) Gratis (1) Grecia (6) Greenpeace (2) Guardia di Finanza (15) guerra (31) Halloween (1) Henry Ford (1) Huxley (1) i racconti della rete (5) imu (5) India (1) Inghilterra (8) Inghilterra. (9) Internet (2) Irlanda (1) Italia (236) Ivano Fossati (1) Jacques Prèvert (1) Japan (5) Jean Debruynne (1) Kahlil Gibran (10) lavoro (24) Legambiente (16) Libia (8) libri (11) Lipu (11) litfiba (1) Livorno (1) Lucio Dalla (1) Luna (4) mafia (31) Mango (1) Marche (2) mare (51) Mariangela Melato (1) Marina Militare (3) Marte (3) medicina (16) Melissa Bassi (1) Merkel (1) Messico (3) Metallica (2) Milano (9) militari (22) Mina (1) miracolo (9) Mostre (2) Music for children (6) musica (65) Napoli (6) Nasa (3) Natale (15) Navi (1) Nazismo (4) Ndrangheta (22) Nigeria (1) nil difficile volenti (59) Nino Manfredi (1) No China (2) no nucleare (31) Non mi piace (62) Novembre (3) Olimpiadi (4) Orso (6) Osama Bin Laden (1) oslo (1) pasqua (4) Pensieri (4) Pensiero Naturale del giorno (193) Piante (28) Piemonte (2) Pino Daniele (1) pizzica (1) poesie (32) Politica (50) Polizia. (20) Pompei (2) precariato (16) Primavera (1) prostituzione (6) psicoland (66) Puffi (1) Puglia (15) racconti (11) Razzismo (8) referendum (6) Religione. (25) resurrezione (2) Riccardo Cocciante (2) Ricerca (16) Rino Gaetano (4) Rita Levi-Montalcini (2) Roberto Benigni (1) Robin Hood (1) Roma (47) Rossella Urru (4) Salute (36) Salute. Inquinamento (51) salvatela (11) San Francesco d'Assisi (5) Sandra Savaglio (1) Sandro Pertini (1) Sanità Italiana (7) Sardegna (10) Scuola (16) Si può fare (11) Sicilia (17) sogno (17) solidarietà (22) Spagna (2) Sport (7) Stati Uniti (23) storia (29) Strage (35) Svezia (1) tartarughe (3) Televisione (11) tempi moderni (109) Terremoto (4) tonni (2) Torino (1) Totò (1) Trieste (2) Trilussa (2) Turismo (18) Uccelli (10) Ucraina (1) Udine (2) Umbria (2) Unione Europea (28) uomini e donne di valore (33) Van De Sfroos (1) Venezia (4) vergogna (82) Video (2) Violenza (48) WEB (2) William Shakespeare (2) WWF (13) zombie (2)