Descrizione

UN PICCOLO SPACCATO DELLA NOSTRA SOCIETA' IN CONTINUA EVOLUZIONE, CON UN OCCHIO DI RIGUARDO AL RISPETTO DELLE PERSONE E ALLA NOSTRA MADRE TERRA...

seguimi

SEGUI E VOTA PENSIERO NATURALE SU :

Evasione Fiscale

ANCHE IL CITTADINO DEVE PARTECIPARE ALLA LOTTA ALL'EVASIONE FISCALE RICHIEDI SEMPRE LO SCONTRINO E/O RICEVUTA FISCALE, E' UN TUO DIRITTO!!!

Lettori fissi

venerdì 16 marzo 2012

Le Centrali Nucleari Inglesi sono sicure??? Ben 12 impianti sono a rischio inondazione.

Ad un anno dalla catastrofe Nucleare Giapponese , il pericolo che altre centrali possano essere colpite da inondazioni fa tremare l'Inghilterra.

E' stato appena pubblicato dal "The Guardian" un delicatissimo rapporto del Dipartimento Ambientale Inglese, secondo cui: su 19 siti nucleari almeno 12 sono a rischio inondazione a causa dei cambiamenti climatici.

Tale rapporto ha creato uncerto nervosismo tra le Istituzioni, l'Industria Nucleare e le Associazioni Ambientaliste, infatti quest'ultime accusano il pericolo di un insabbiamento delle Notizie per coprire la reale portata del problema.

Anche in questo caso, oltre ad essere smentita la sicurezza degli impianti nucleari, viene anche a cadere la tanto propagandata economicità e convenienza dell'energia Nucleare, infatti quali saranno i costi economici per SMANTELLARE e METTERE IN SICUREZZA I MATERIALI RADIOATTIVI DI QUESTE 12 CENTRALI ??? 

Senza contare il più grande dei rischi sul Nucleare: LA SALUTE UMANA.

Giusto per rivangare una notizia di pochi mesi fa, in Francia è Allarme LEUCEMIA INFANTILE per chi vive nei pressi delle Centrali Nucleari. e poi come poter scordare il disastro di Chernobyl  che ha sconvolto tutta l'Europa.

Ancora una volta c'è solo una parola da sottolineare: Energia Nucleare????.....NO GRAZIE

Rif: www.eilmensile.it

2 commenti:

  1. Un reattore nucleare è sicuro fintanto che opera all'interno dei parametri previsti dal progetto. La questione è se il progetto prende in considerazione tutte le possibili situazioni critiche oppure ce ne sono alcune non previste e quindi ingestibili, come nel caso di Cernobyl, dove è stato spento apposta l'impianto di raffreddamento o Fukushima dove è stato lo tsunami a metterlo fuori uso.

    Riguardo l'economicità della energia nucleare, dipende da come vengono calcolati i costi e i ritorni. Per esempio l'Inghilterra oltre ai reattori per uso civile possiede anche reattori per uso militare e armi atomiche. Pur avendo anche giacimenti petroliferi e di gas naturale. Stessa cosa per la Francia.

    RispondiElimina
  2. Preoccupa anche me il nucleare.

    RispondiElimina

Etichette

Abruzzo (5) Acqua (38) Adriano Celentano (2) alberto sordi (3) Alda Merini (3) Alieni (3) Alpini (1) Amazzonia (8) Ambiente (184) Amore (28) Animali (79) Antonello Venditti (1) Anziani (6) Api (1) Art. 18 (9) Arte (11) attentato (26) Auguri (35) Australia (1) Autunno (2) Bambini Scomparsi (10) Banche (4) Battiato (1) Bellissima Italia (42) Benedetto XVI (1) Beppe Grillo (8) Bismarck (2) blog (234) Bocelli (1) Bolzano (1) Borsellino (3) Boston (1) Branduardi (1) Brasile (1) Caccia (25) Calabria (14) Calcio (5) Camorra (23) Campania (4) Canada (1) Cane (1) Carabinieri (7) cartoni animati (2) Chiesa (12) cibo biologico (8) Cicogna (3) Cile (1) Cina. (7) Claudio Villa (1) Colombia (1) Corpo Forestale (9) Costituzione Italiana (33) croce (20) Cronaca (3) Cultura (16) Danimarca (1) De andrè (2) Delfini (1) Discariche (10) Domenica (5) Don Camillo e Peppone (3) Droga (8) economia (76) Emilia Romagna (7) emozioni (108) energia (25) Enpa (4) esercito (18) Estate (9) estinzione (22) Europa (38) Europa schengen  Danimarca (1) Europa schengen (2) Falcone (1) Famiglia (2) Farfalle (2) Ferragosto (6) festa della mamma (2) film (9) Finanza (2) firenze (6) Fiumi (4) Foibe (2) Fotografie (3) Francesco I (5) Francia (9) Fulvio Frisone (1) Gatti (4) Genova (4) Germania (8) Gesù (6) Gheddafi (8) Giappone (12) Giorgio Gaber (1) Giovanni Paolo II (5) Gratis (1) Grecia (6) Greenpeace (2) Guardia di Finanza (15) guerra (31) Halloween (1) Henry Ford (1) Huxley (1) i racconti della rete (5) imu (5) India (1) Inghilterra (8) Inghilterra. (9) Internet (2) Irlanda (1) Italia (236) Ivano Fossati (1) Jacques Prèvert (1) Japan (5) Jean Debruynne (1) Kahlil Gibran (10) lavoro (24) Legambiente (16) Libia (8) libri (11) Lipu (11) litfiba (1) Livorno (1) Lucio Dalla (1) Luna (4) mafia (31) Mango (1) Marche (2) mare (51) Mariangela Melato (1) Marina Militare (3) Marte (3) medicina (16) Melissa Bassi (1) Merkel (1) Messico (3) Metallica (2) Milano (9) militari (22) Mina (1) miracolo (9) Mostre (2) Music for children (6) musica (65) Napoli (6) Nasa (3) Natale (15) Navi (1) Nazismo (4) Ndrangheta (22) Nigeria (1) nil difficile volenti (59) Nino Manfredi (1) No China (2) no nucleare (31) Non mi piace (62) Novembre (3) Olimpiadi (4) Orso (6) Osama Bin Laden (1) oslo (1) pasqua (4) Pensieri (4) Pensiero Naturale del giorno (193) Piante (28) Piemonte (2) Pino Daniele (1) pizzica (1) poesie (32) Politica (50) Polizia. (20) Pompei (2) precariato (16) Primavera (1) prostituzione (6) psicoland (66) Puffi (1) Puglia (15) racconti (11) Razzismo (8) referendum (6) Religione. (25) resurrezione (2) Riccardo Cocciante (2) Ricerca (16) Rino Gaetano (4) Rita Levi-Montalcini (2) Roberto Benigni (1) Robin Hood (1) Roma (47) Rossella Urru (4) Salute (36) Salute. Inquinamento (51) salvatela (11) San Francesco d'Assisi (5) Sandra Savaglio (1) Sandro Pertini (1) Sanità Italiana (7) Sardegna (10) Scuola (16) Si può fare (11) Sicilia (17) sogno (17) solidarietà (22) Spagna (2) Sport (7) Stati Uniti (23) storia (29) Strage (35) Svezia (1) tartarughe (3) Televisione (11) tempi moderni (109) Terremoto (4) tonni (2) Torino (1) Totò (1) Trieste (2) Trilussa (2) Turismo (18) Uccelli (10) Ucraina (1) Udine (2) Umbria (2) Unione Europea (28) uomini e donne di valore (33) Van De Sfroos (1) Venezia (4) vergogna (82) Video (2) Violenza (48) WEB (2) William Shakespeare (2) WWF (13) zombie (2)