Descrizione

UN PICCOLO SPACCATO DELLA NOSTRA SOCIETA' IN CONTINUA EVOLUZIONE, CON UN OCCHIO DI RIGUARDO AL RISPETTO DELLE PERSONE E ALLA NOSTRA MADRE TERRA...

seguimi

SEGUI E VOTA PENSIERO NATURALE SU :

Evasione Fiscale

ANCHE IL CITTADINO DEVE PARTECIPARE ALLA LOTTA ALL'EVASIONE FISCALE RICHIEDI SEMPRE LO SCONTRINO E/O RICEVUTA FISCALE, E' UN TUO DIRITTO!!!

Lettori fissi

giovedì 21 ottobre 2010

Il sogno di Nicolino (parte prima)


Sono a  tavola con la mia famiglia: non si parla, c'è un'aria triste, la cena è molto povera , i pensieri volano ai nostri amici che non ci sono più, sperando che la loro sorte non tocchi a noi; ogni sorso di minestra è come un macigno sullo stomaco, ogni piccolo rumore ci fa trasalire, le lacrime delle nostre donne sono come lame che trafiggono il cuore.
Ma cosa fare? Fuggire? Si ma dove? Chiedere aiuto? A chi? E se poi ci denunciano?
Vittime del nostro destino, avere mille domande e non avere nessuna risposta, galleggiare su un fiume in piena sperando di non affondare.
I ricordi del passato affollano la mente, a quando eravamo felici, si giocava con gli altri ragazzi, si andava a scuola e al nostro benessere, scomparso dall'oggi al domani; e con quale colpa? Quella di essere EBREI!!!
E' dura la realtà, ma purtoppo è questa, ora non ci sono sogni, ma solo incubi.
Abbiamo appena finito di cenare, e senza una parola, senza rumori, andiamo tutti nella camera da letto, attrezzata ormai ad una camerata, con otto letti in pochi metri, uno affianco all'altro, cercando di scaldarci l'un l'altro, ma pochi dormono, LA PAURA domina le menti, soprattutto la paura di essere presi in piena notte, verso le due finalmente gli occhi si chiudono, furono le ultime ore di sonno a casa, con la mia famiglia.
D'improvviso, sentimmo dei forti rumori, ci svegliammo tutti, qualcuno batteva violentemente sulla porta, ci guardammo tutti, sapendo che sull'uscio della porta si era presentata L'INIZIO DELLA FINE.
Il più anziano di noi, si alzò e, prima che la buttassero giù, aprì la porta.....e così ci si spalancarono davanti le  bocche dell'inferno, pronte per inghiottirci.
Una decina di gendarmi con le armi spianate, entrarono dentro casa, ci sbatterono tutti contro il muro, mentre il loro ufficiale ci scrutò uno ad uno, poi diede degli ordini in tedesco, che i gendarmi subito eseguirono, presero me ed il più anziano, ci fecero salire su un camioncino militare, l'unica cosa che ricordo bene di quella sera erano gli occhi della mia famiglia che mi guardavano fissi mentre mi portavano via.
Il vecchio mi guardò per un pò, poi disse: " Ragazzo stai tranquillo, sei di buona costituzione, e quindi andrai in un campo a lavorare "; ma nulla disse sulla sua sorte, forse già la immaginava, ma non disse nulla.
Dopo qualche chilometro la camionetta si fermò, fecero scendere il vecchio, lo sbatterono a terra vicino ad altre persone, e poi ripartimmo subito, non vidi niente, ma gli spari delle mitragliette che seguirono echeggiarono nell'aria fino a me......"Vai in pace fratello anziano", questo pensai.
Mentre il sole sorgeva arrivammo alla stazione, qui mi fecero salire su un vagone merci, assieme ad altre centinaia di uomini e donne, ammassati come bestie, chi piangeva, chi urlava e chi come me era muto rassegnato al destino che ci aspettava.
Passammo una intera giornata di viaggio, finche, arrivati a destinazione, ci caricarono su dei camion scortati fino alla nostra nuova casa: IL CAMPO DI CONCENTRAMENTO.
I mesi ormai cominciano a passare tutti uguali, la debolezza comincia a farsi sentire, i pidocchi ci appestano e i più deboli cominciano a morire; schiavi destinati alla morte, non v'è via di uscita, chi tenta la fuga muore o di stenti o fucilato, e proprio su questo pensiero mi soffermo, comincio a pensare che la morte è il mio destino più prossimo, quindi la fuga che porta alla morte è la via più facile per lasciare questo inferno.
Nel pieno della notte, mi alzo, faccio due preghiere, pensando che tra poco tutto finirà, mi sfugge un amaro sorriso, IO NON SONO IL NUMERO TATUATO SUL MIO BRACCIO, IO SONO NICOLINO.
Esco di soppiatto, attendo il passagio della guardia, la prendo alle spalle, gli attappo la bocca con la mano, e con l'altra gli tiro il collo da un lato, l'ho UCCISO, lo guardo inerme a terra, sento pena, ma non ho tempo per pensare, devo fuggire.
Incredibilmente non vengo notato, e nell'ombra riesco a nascondermi su un camion carico di merci, aveva il motore acceso, quindi stava per uscire dal campo, e cosi fù.
Dopo qualche minuto uscimmo dal campo, e così iniziò la mia fuga.
Dopo qualche ora intravidi una piccola stazione dove era fermo un treno, saltai dal camion e raggiunsi il treno, in questi mesi di detenzione appresi un pò di tedesco, e così lessi che il treno era diretto in una cittadina dell'Austria, la fortuna mi guardava benevola pensai.
Saltai su un vagone che trasportava buoi, mi ranicchiai nell'angolo più buio e li rimasi finchè il treno partì, non ricordo quanto tempo viaggiai, ma alla fine il treno raggiunse la sua destinazione, ora una nuova domanda:" cosa fare?".
Mentre riflettevo, il portellone si aprì e mi ritrovai davanti un paffuto ferroviere che mi guardava perplesso, poi senza dire nulla mi  fece segno di seguirlo, io dissi solo ITALIA, lui mi guardo nuovamente, ma nulla disse.
Arrivammo vicino  ad un altro treno, mi fece salire nella cabina di guida e mi nascose li, poi mi fece capire che questo treno sarebbe arrivato ai confini con l'italia, poi li si vedrà.
Grazie tanto amico.
Anche questo treno alla fine partì, ringraziai Dio, e stanco presi sonno.

2 commenti:

  1. Nell'inferno di quei lager purtroppo l'idea di una fuga nella notte senza sguardi indiscreti era solo un' utopia !lo so io e lo sai tu che per quella povera gente il destino era ben diverso!bello però poter solo immaginare che "Nicolino"rappresenta uno dei tanti milioni di ebrei che ha detto no "io non sono un numero e non mi farò macellare da voi! " e magari nella realtà,con altri espedienti è riuscito a sfuggire a quei porci nazisti!complimenti max!

    RispondiElimina
  2. Che sia l'inizio di una carriera promettente come autore !!!

    Essendo un sognatore magari trovi l'ispirazione .......

    Naturalmente la prima copia è MIA !!!

    RispondiElimina

Etichette

Abruzzo (5) Acqua (38) Adriano Celentano (2) alberto sordi (3) Alda Merini (3) Alieni (3) Alpini (1) Amazzonia (8) Ambiente (184) Amore (28) Animali (79) Antonello Venditti (1) Anziani (6) Api (1) Art. 18 (9) Arte (11) attentato (26) Auguri (35) Australia (1) Autunno (2) Bambini Scomparsi (10) Banche (4) Battiato (1) Bellissima Italia (42) Benedetto XVI (1) Beppe Grillo (8) Bismarck (2) blog (234) Bocelli (1) Bolzano (1) Borsellino (3) Boston (1) Branduardi (1) Brasile (1) Caccia (25) Calabria (14) Calcio (5) Camorra (23) Campania (4) Canada (1) Cane (1) Carabinieri (7) cartoni animati (2) Chiesa (12) cibo biologico (8) Cicogna (3) Cile (1) Cina. (7) Claudio Villa (1) Colombia (1) Corpo Forestale (9) Costituzione Italiana (33) croce (20) Cronaca (3) Cultura (16) Danimarca (1) De andrè (2) Delfini (1) Discariche (10) Domenica (5) Don Camillo e Peppone (3) Droga (8) economia (76) Emilia Romagna (7) emozioni (108) energia (25) Enpa (4) esercito (18) Estate (9) estinzione (22) Europa (38) Europa schengen  Danimarca (1) Europa schengen (2) Falcone (1) Famiglia (2) Farfalle (2) Ferragosto (6) festa della mamma (2) film (9) Finanza (2) firenze (6) Fiumi (4) Foibe (2) Fotografie (3) Francesco I (5) Francia (9) Fulvio Frisone (1) Gatti (4) Genova (4) Germania (8) Gesù (6) Gheddafi (8) Giappone (12) Giorgio Gaber (1) Giovanni Paolo II (5) Gratis (1) Grecia (6) Greenpeace (2) Guardia di Finanza (15) guerra (31) Halloween (1) Henry Ford (1) Huxley (1) i racconti della rete (5) imu (5) India (1) Inghilterra (8) Inghilterra. (9) Internet (2) Irlanda (1) Italia (236) Ivano Fossati (1) Jacques Prèvert (1) Japan (5) Jean Debruynne (1) Kahlil Gibran (10) lavoro (24) Legambiente (16) Libia (8) libri (11) Lipu (11) litfiba (1) Livorno (1) Lucio Dalla (1) Luna (4) mafia (31) Mango (1) Marche (2) mare (51) Mariangela Melato (1) Marina Militare (3) Marte (3) medicina (16) Melissa Bassi (1) Merkel (1) Messico (3) Metallica (2) Milano (9) militari (22) Mina (1) miracolo (9) Mostre (2) Music for children (6) musica (65) Napoli (6) Nasa (3) Natale (15) Navi (1) Nazismo (4) Ndrangheta (22) Nigeria (1) nil difficile volenti (59) Nino Manfredi (1) No China (2) no nucleare (31) Non mi piace (62) Novembre (3) Olimpiadi (4) Orso (6) Osama Bin Laden (1) oslo (1) pasqua (4) Pensieri (4) Pensiero Naturale del giorno (193) Piante (28) Piemonte (2) Pino Daniele (1) pizzica (1) poesie (32) Politica (50) Polizia. (20) Pompei (2) precariato (16) Primavera (1) prostituzione (6) psicoland (66) Puffi (1) Puglia (15) racconti (11) Razzismo (8) referendum (6) Religione. (25) resurrezione (2) Riccardo Cocciante (2) Ricerca (16) Rino Gaetano (4) Rita Levi-Montalcini (2) Roberto Benigni (1) Robin Hood (1) Roma (47) Rossella Urru (4) Salute (36) Salute. Inquinamento (51) salvatela (11) San Francesco d'Assisi (5) Sandra Savaglio (1) Sandro Pertini (1) Sanità Italiana (7) Sardegna (10) Scuola (16) Si può fare (11) Sicilia (17) sogno (17) solidarietà (22) Spagna (2) Sport (7) Stati Uniti (23) storia (29) Strage (35) Svezia (1) tartarughe (3) Televisione (11) tempi moderni (109) Terremoto (4) tonni (2) Torino (1) Totò (1) Trieste (2) Trilussa (2) Turismo (18) Uccelli (10) Ucraina (1) Udine (2) Umbria (2) Unione Europea (28) uomini e donne di valore (33) Van De Sfroos (1) Venezia (4) vergogna (82) Video (2) Violenza (48) WEB (2) William Shakespeare (2) WWF (13) zombie (2)