Descrizione

UN PICCOLO SPACCATO DELLA NOSTRA SOCIETA' IN CONTINUA EVOLUZIONE, CON UN OCCHIO DI RIGUARDO AL RISPETTO DELLE PERSONE E ALLA NOSTRA MADRE TERRA...

seguimi

SEGUI E VOTA PENSIERO NATURALE SU :

Evasione Fiscale

ANCHE IL CITTADINO DEVE PARTECIPARE ALLA LOTTA ALL'EVASIONE FISCALE RICHIEDI SEMPRE LO SCONTRINO E/O RICEVUTA FISCALE, E' UN TUO DIRITTO!!!

Lettori fissi

sabato 18 settembre 2010

L' Economia che uccide la Famiglia


I matrimoni sono in calo!!!


Le nascite sono in netta diminuizione!!!


I Bamboccioni rimangono a casa!!!


Oggi quasi quotidianamente veniamo investiti da frasi di questo genere, il cui vero obbiettivo è far credere a tutti noi che il sistema Famiglia è in crisi, soprattuto per fenomeni ed evoluzioni della nostra società, mentre non vengono mai menzionate le problematiche Economiche che comportano questi cambiamenti sociali.
Innanzitutto trovo di cattivo gusto additare le nuove generazioni come dei BAMBOCCIONI irresponsabili, menefreghisti, sempre pronti a correre a casa dei propri genitori.
Le nuove generazioni non sono così come vengono descritte, hanno tanta voglia di fare, ma le opportunità dove sono? Come poter inserirsi in questa società, rendersi indipendenti e così riuscire ad affrontare un percorso pieno di ostacoli quale è creare una propria famiglia??
La disoccupazione giovanile non dice niente?? Contratti a termine?? contratti a progetto??
Prendiamo ad esempio una giovane coppia che abbia in progetto di sposarsi, sembra tutto bello, ma i soldi dove sono? Comprare una casa.....un sogno, oppure un incubo: " TRENTA ANNI DI MUTUO" per 60 mq, oppure è meglio pagare anche 800 EURO MENSILI di affitto? E poi ci sono le bollette da pagare, la spesa da fare, la benzina per la macchina, ecc...
Sembra tutto normale, ma per la giovane coppia è un percorso ad ostacoli, si deve lavorare in due per poter pagare il mutuo, con orari differenti che a volte ci si vede solo alla sera prima di andare a dormire; e se il lavoro è il modernissimo Precariato ( oggi c'è domani non si sa ), con quale coraggio affrontare una vita assieme?
E  poi per avere un figlio? Ma che sei pazzo?? Ve lo potete permettere??
E' veramente disgustoso calcolare economicamente se un figlio ce lo possiamo permettere, occorre fare un piccolo gruzzoletto per decidere di mettere al mondo UNA NUOVA VITA....per poi avere qualche euro in busta paga di assegni familiari....
Per far fronte a tutte le spese della gravidanza e poi quelle successive alla nascita di un figlio occorre un altro piccolo prestito, e così le buste paga diventano sempre più piccole, ed i sacrifici si moltiplicano per le giovani coppie.
Ma l'odissea non finisce di certo qui, gli asili dove li mettiamo?? Lei supera il reddito, quindi a pagamento!!
La vita diventa un inferno, e questo è l'esempio di una semplice coppia, senza contare che molte volte viene addirittura suggerito di SEPARARSI per avere delle agevolazioni.
Quindi dove sono i Bamboccioni???? Formare una famiglia in questa società equivale ad arruolarsi nella Legione Straniera, devi avere coraggio da vendere, oppure essere un pazzo.

In coclusione vi lascio con le belle parole della nostra COSTITUZIONE......


Art. 31.
La repubblica agevola con misure economiche e altre provvidenze la formazione della famiglia e l'adempimento dei compiti relativi, con particolare riguardo alle famiglie numerose.
Protegge la maternità, l'infanzia e la gioventù, favorendo gli istituti necessari a tale scopo.

3 commenti:

  1. Amico mio...sei pieno di domande, e le risposte?
    Sono d'accordo con te...aggiungerei alla lista miriadi di altre considerazioni, dai divorzi sempre più frequenti alla voglia assai diffusa di non voler rinuciare agli agi di questa vita, ai matrimoni sfarzosi per la consueta prassi da seguire, alla figura dell'uomo da rivisitare nei confronti di una donna sempre più indipendente e a giusta ragione meno remissiva rispetto al passato, e anche quella rinuncia al sacrificio che faceva parte delle passate generazioni....comunque non scordare che è insito nello sviluppo delle specie il progredire a scapito dei più deboli, è triste, ma sopravviveranno solo i più forti...

    RispondiElimina
  2. Si è vero sono pieno di domande, ma al tempo stesso ho una unica certezza, quella di un diretto attacco alla figura della famiglia.
    Certamente i tempi cambiano e così anche la nostra società, che oggi sembra avere una unica direzione quella dell'egoismo allo stato puro, mentre il matrimonio,e di conseguenza la famiglia, sono espressione di solidarietà ed amore comune.
    Io credo che con normative centrate sulla famiglia si possano superare molti problemi, compreso lo status della donna lavoratrice e soprattutto madre.
    Avere delle norme che tutelino la donna sul piano del lavoro e della famiglia è una necessità che si deve affrontare seriamente, fuori da qualsiasi schema politico.

    RispondiElimina
  3. condivido, oggi creare una famiglia è veramente difficile.

    RispondiElimina

Etichette

Abruzzo (5) Acqua (38) Adriano Celentano (2) alberto sordi (3) Alda Merini (3) Alieni (3) Alpini (1) Amazzonia (8) Ambiente (184) Amore (28) Animali (79) Antonello Venditti (1) Anziani (6) Api (1) Art. 18 (9) Arte (11) attentato (26) Auguri (35) Australia (1) Autunno (2) Bambini Scomparsi (10) Banche (4) Battiato (1) Bellissima Italia (42) Benedetto XVI (1) Beppe Grillo (8) Bismarck (2) blog (234) Bocelli (1) Bolzano (1) Borsellino (3) Boston (1) Branduardi (1) Brasile (1) Caccia (25) Calabria (14) Calcio (5) Camorra (23) Campania (4) Canada (1) Cane (1) Carabinieri (7) cartoni animati (2) Chiesa (12) cibo biologico (8) Cicogna (3) Cile (1) Cina. (7) Claudio Villa (1) Colombia (1) Corpo Forestale (9) Costituzione Italiana (33) croce (20) Cronaca (3) Cultura (16) Danimarca (1) De andrè (2) Delfini (1) Discariche (10) Domenica (5) Don Camillo e Peppone (3) Droga (8) economia (76) Emilia Romagna (7) emozioni (108) energia (25) Enpa (4) esercito (18) Estate (9) estinzione (22) Europa (38) Europa schengen  Danimarca (1) Europa schengen (2) Falcone (1) Famiglia (2) Farfalle (2) Ferragosto (6) festa della mamma (2) film (9) Finanza (2) firenze (6) Fiumi (4) Foibe (2) Fotografie (3) Francesco I (5) Francia (9) Fulvio Frisone (1) Gatti (4) Genova (4) Germania (8) Gesù (6) Gheddafi (8) Giappone (12) Giorgio Gaber (1) Giovanni Paolo II (5) Gratis (1) Grecia (6) Greenpeace (2) Guardia di Finanza (15) guerra (31) Halloween (1) Henry Ford (1) Huxley (1) i racconti della rete (5) imu (5) India (1) Inghilterra (8) Inghilterra. (9) Internet (2) Irlanda (1) Italia (236) Ivano Fossati (1) Jacques Prèvert (1) Japan (5) Jean Debruynne (1) Kahlil Gibran (10) lavoro (24) Legambiente (16) Libia (8) libri (11) Lipu (11) litfiba (1) Livorno (1) Lucio Dalla (1) Luna (4) mafia (31) Mango (1) Marche (2) mare (51) Mariangela Melato (1) Marina Militare (3) Marte (3) medicina (16) Melissa Bassi (1) Merkel (1) Messico (3) Metallica (2) Milano (9) militari (22) Mina (1) miracolo (9) Mostre (2) Music for children (6) musica (65) Napoli (6) Nasa (3) Natale (15) Navi (1) Nazismo (4) Ndrangheta (22) Nigeria (1) nil difficile volenti (59) Nino Manfredi (1) No China (2) no nucleare (31) Non mi piace (62) Novembre (3) Olimpiadi (4) Orso (6) Osama Bin Laden (1) oslo (1) pasqua (4) Pensieri (4) Pensiero Naturale del giorno (193) Piante (28) Piemonte (2) Pino Daniele (1) pizzica (1) poesie (32) Politica (50) Polizia. (20) Pompei (2) precariato (16) Primavera (1) prostituzione (6) psicoland (66) Puffi (1) Puglia (15) racconti (11) Razzismo (8) referendum (6) Religione. (25) resurrezione (2) Riccardo Cocciante (2) Ricerca (16) Rino Gaetano (4) Rita Levi-Montalcini (2) Roberto Benigni (1) Robin Hood (1) Roma (47) Rossella Urru (4) Salute (36) Salute. Inquinamento (51) salvatela (11) San Francesco d'Assisi (5) Sandra Savaglio (1) Sandro Pertini (1) Sanità Italiana (7) Sardegna (10) Scuola (16) Si può fare (11) Sicilia (17) sogno (17) solidarietà (22) Spagna (2) Sport (7) Stati Uniti (23) storia (29) Strage (35) Svezia (1) tartarughe (3) Televisione (11) tempi moderni (109) Terremoto (4) tonni (2) Torino (1) Totò (1) Trieste (2) Trilussa (2) Turismo (18) Uccelli (10) Ucraina (1) Udine (2) Umbria (2) Unione Europea (28) uomini e donne di valore (33) Van De Sfroos (1) Venezia (4) vergogna (82) Video (2) Violenza (48) WEB (2) William Shakespeare (2) WWF (13) zombie (2)