Descrizione

UN PICCOLO SPACCATO DELLA NOSTRA SOCIETA' IN CONTINUA EVOLUZIONE, CON UN OCCHIO DI RIGUARDO AL RISPETTO DELLE PERSONE E ALLA NOSTRA MADRE TERRA...

seguimi

SEGUI E VOTA PENSIERO NATURALE SU :

Evasione Fiscale

ANCHE IL CITTADINO DEVE PARTECIPARE ALLA LOTTA ALL'EVASIONE FISCALE RICHIEDI SEMPRE LO SCONTRINO E/O RICEVUTA FISCALE, E' UN TUO DIRITTO!!!

Lettori fissi

domenica 2 dicembre 2012

Infibulazione giudice Assolve genitori di due bambine...

Da pochi giorni è passata la Giornata contro la Violenza sulle Donne, qualunque essa sia, con tanti bei Spot Pubblicitari, ma ben poco si è sentito sul caso di Due genitori Assolti da un Giudice Italiano dall'accusa di aver " Inciso " le proprie figlie.

Una pratica quella dell'infibulazione che, nel nome di una fantomatica Purezza, toglie alle donne il loro legittimo e naturale diritto di provare " Piacere " nel rapporto con l'altro sesso, arrivando al contrario a provare Dolore nel rapporto con maggiori dificoltà per i bambini al momento del parto.

Questi sono alcuni dati tratti da Wikipedia:
"Si calcola che in Egitto, nonostante la pratica sia vietata, ancora oggi tra l'85% e il 95% delle donne abbia subito l'infibulazione. La Somalia, dove la pratica è diffusa al 98%, è stata definita dall'antropologo de Villeneuve le pays des femmes cousues, il paese delle donne cucite."


"In Somalia, una donna non infibulata viene considerata impura. Pertanto, non riesce a trovare marito e rischia l'allontanamento dalla società.
La scrittrice Ayaan Hirsi Ali, somala naturalizzata olandese, è una delle principali attiviste contro le mutilazione femminili, nonché testimone di come questa pratica sia tipica delle società islamiche: ella stessa fu infibulata all'età di cinque anni, assieme alla sorella di quattro."

Secondo le spiegazioni delle due Donne Avvocato, non si è trattato di una mutilazione ma di una incisione di pochi millimetri, come richiede la Tradizione della Tribù Nigeriana dei Bindi, a cui i due genitori appartengono.

Ma qui siamo in ITALIA in cui una ESISTE UNA SPECIFICA LEGGE che vieta qualsiasi Menomazione ai genitali Femminili.

La legge 9 gennaio 2006 N 7  che nasce ben 9 anni dopo dalla Quarta Conferenza Mondiale sulle donne.

Art 1) La legge Detta le misure necessarie per prevenire, contrastare e reprimere le pratiche di mutilazione genitale femminile quali violazioni dei diritti fondamentali all’integrità della persona e alla salute delle donne e delle bambine.

Art 583 bis:  Chiunque, in assenza di esigenze terapeutiche, cagiona una mutilazione degli organi genitali femminili è punito con la reclusione da quattro a dodici anni. Ai fini del presente articolo, si intendono come pratiche di mutilazione degli organi genitali femminili la clitoridectomia, l’escissione e l’infibulazione e qualsiasi altra pratica che cagioni effetti dello stesso tipo.

Ora chi ristabilirà la legalità ??? 
In uno stato democratico, che deve difendere la parità di diritti tra uomo e donna e delle loro libertà, anche sessuali, possono essere Accettate tali pratiche ???

IO DICO NO ALL'INFIBULAZIONE FEMMINILE!!!! 

Rif: corrieredelveneto.corriere.it/verona  

3 commenti:

  1. Non ho parole, almeno in Italia si spera che questa pratica venga condannata, anche dai Giudici. E invece c'è sempre qualche imbecille.

    RispondiElimina
  2. Ti dico solo questo. c'è un sito italiano, legato all'islam, che difende a spada tratta come la chiamano loro, la "circoncisione femminile" . ho letto gli interventi (suppongo che alcuni di quelli siano persino italiani convertiti...) dicono che è una cosa salubre, per evitare odori (!!!) e per evitare che le donne abbiano il clitoride troppo eccitato (!!!) con conseguenze di "psicopatia sessuale" e di eccitamento che manco le ninfomani.
    Ne sono rimasta disgustata. D-I-S-G-U-S-T-A-T-A. tutti quegli animali (no, non li chiamerò esseri umani) parlavano di come sia giusto tagliare un po' di clitoride a una bambina, bambina!, e che è giusto, che è raccomandabile, che è una cosa bella, a tutela della donna. Io mi chiedo come possano due genitori pensare di mutilare la loro bambina. Mi domando perchè in Italia siti del genere non vengano oscurati e denunciati (DENUNCIATI) come promotori di violenze contro minori, perchè tagliare un po' di clitoride (come dicevano quei malati mentali) è una violenza e una mutilazione. Io stavo pensando di segnalare quel sito, a qualcosa tipo unicef. o comunque qualche associazione che si occupa di bambini. Se quei tizi hanno davvero bambine, bhè, è meglio toglierle dalle loro mani. Qui non è questione di essere anti-islam, qui è questione che certe pratiche religiose sono raccappriccianti.

    RispondiElimina

Etichette

Abruzzo (5) Acqua (38) Adriano Celentano (2) alberto sordi (3) Alda Merini (3) Alieni (3) Alpini (1) Amazzonia (8) Ambiente (184) Amore (28) Animali (79) Antonello Venditti (1) Anziani (6) Api (1) Art. 18 (9) Arte (11) attentato (26) Auguri (35) Australia (1) Autunno (2) Bambini Scomparsi (10) Banche (4) Battiato (1) Bellissima Italia (42) Benedetto XVI (1) Beppe Grillo (8) Bismarck (2) blog (234) Bocelli (1) Bolzano (1) Borsellino (3) Boston (1) Branduardi (1) Brasile (1) Caccia (25) Calabria (14) Calcio (5) Camorra (23) Campania (4) Canada (1) Cane (1) Carabinieri (7) cartoni animati (2) Chiesa (12) cibo biologico (8) Cicogna (3) Cile (1) Cina. (7) Claudio Villa (1) Colombia (1) Corpo Forestale (9) Costituzione Italiana (33) croce (20) Cronaca (3) Cultura (16) Danimarca (1) De andrè (2) Delfini (1) Discariche (10) Domenica (5) Don Camillo e Peppone (3) Droga (8) economia (76) Emilia Romagna (7) emozioni (108) energia (25) Enpa (4) esercito (18) Estate (9) estinzione (22) Europa (38) Europa schengen  Danimarca (1) Europa schengen (2) Falcone (1) Famiglia (2) Farfalle (2) Ferragosto (6) festa della mamma (2) film (9) Finanza (2) firenze (6) Fiumi (4) Foibe (2) Fotografie (3) Francesco I (5) Francia (9) Fulvio Frisone (1) Gatti (4) Genova (4) Germania (8) Gesù (6) Gheddafi (8) Giappone (12) Giorgio Gaber (1) Giovanni Paolo II (5) Gratis (1) Grecia (6) Greenpeace (2) Guardia di Finanza (15) guerra (31) Halloween (1) Henry Ford (1) Huxley (1) i racconti della rete (5) imu (5) India (1) Inghilterra (8) Inghilterra. (9) Internet (2) Irlanda (1) Italia (236) Ivano Fossati (1) Jacques Prèvert (1) Japan (5) Jean Debruynne (1) Kahlil Gibran (10) lavoro (24) Legambiente (16) Libia (8) libri (11) Lipu (11) litfiba (1) Livorno (1) Lucio Dalla (1) Luna (4) mafia (31) Mango (1) Marche (2) mare (51) Mariangela Melato (1) Marina Militare (3) Marte (3) medicina (16) Melissa Bassi (1) Merkel (1) Messico (3) Metallica (2) Milano (9) militari (22) Mina (1) miracolo (9) Mostre (2) Music for children (6) musica (65) Napoli (6) Nasa (3) Natale (15) Navi (1) Nazismo (4) Ndrangheta (22) Nigeria (1) nil difficile volenti (59) Nino Manfredi (1) No China (2) no nucleare (31) Non mi piace (62) Novembre (3) Olimpiadi (4) Orso (6) Osama Bin Laden (1) oslo (1) pasqua (4) Pensieri (4) Pensiero Naturale del giorno (193) Piante (28) Piemonte (2) Pino Daniele (1) pizzica (1) poesie (32) Politica (50) Polizia. (20) Pompei (2) precariato (16) Primavera (1) prostituzione (6) psicoland (66) Puffi (1) Puglia (15) racconti (11) Razzismo (8) referendum (6) Religione. (25) resurrezione (2) Riccardo Cocciante (2) Ricerca (16) Rino Gaetano (4) Rita Levi-Montalcini (2) Roberto Benigni (1) Robin Hood (1) Roma (47) Rossella Urru (4) Salute (36) Salute. Inquinamento (51) salvatela (11) San Francesco d'Assisi (5) Sandra Savaglio (1) Sandro Pertini (1) Sanità Italiana (7) Sardegna (10) Scuola (16) Si può fare (11) Sicilia (17) sogno (17) solidarietà (22) Spagna (2) Sport (7) Stati Uniti (23) storia (29) Strage (35) Svezia (1) tartarughe (3) Televisione (11) tempi moderni (109) Terremoto (4) tonni (2) Torino (1) Totò (1) Trieste (2) Trilussa (2) Turismo (18) Uccelli (10) Ucraina (1) Udine (2) Umbria (2) Unione Europea (28) uomini e donne di valore (33) Van De Sfroos (1) Venezia (4) vergogna (82) Video (2) Violenza (48) WEB (2) William Shakespeare (2) WWF (13) zombie (2)